SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Quinta uscita di “Senigallia la Città Futura”: focus su economia e sociale

Al centro del giornale disabili, urbanistica, beni comuni ed economia solidale

Quinta uscita di "La Città Futura" (particolare prima pagina)

In occasione della terza edizione di Città Futura in Festa si rinnova anche l’appuntamento coi lettori di “Senigallia la Città Futura”. Siamo arrivati così alla quinta uscita in un anno e mezzo.Un numero questo che risente pesantemente del clima economico e socialenon certo allegro che stiamo vivendo. Non a caso, sotto una bella ma inquietante foto gentilmente concessaci da Francesco Bontempi, l’editoriale di prima pagina di Roberto Primavera, che fa il punto sulla situazione del bilancio comunale, si intitola “Aria brusca”.

Così come le due pagine a cura di Leonardo Badioli, dedicate alla situazione della raffineria di Falconara, ci fanno conoscere, attraverso un’intervista a tre operai dell’Api e a un excursus storico, il dramma che si sta consumando dal punto di vista occupazionale e ambientale a due passi da Senigallia.

Soprattutto, leggendo articolo e intervista, si potrà capire quanto inadeguate siano state le scelte politiche sin qui adottate in proposito.

Questione “pesante” anche quella che ha tenuto banco per tutta l’estate senigalliese: il taglio ai servizi per i disabili.
Mentre per quest’anno i fondi per ripristinare totalmente il servizio alla fine sembra siano stati trovati, appare ormai chiaro come, anche per il welfare, con bilanci comunali sempre più smilzi, una qualche forma di riorganizzazione sarà necessaria, e in un futuro molto prossimo.

Per provare a capire come e quanto, Alessia Girolimetti è andata ad intervistare sia l’Assessore ai Servizi Sociali Fabrizio Volpini che i responsabili delle cooperative sociali che tali servizi gestiscono: Cooperativa H Muta e Cooperativa Casa della Gioventù.

Roberto Curzi, l’architetto ogni tanto prestato alla politica, coglie l’occasione del Forum “Nuove Energie Urbane”, che riprenderà a breve dopo la pausa estiva, per riflettere, oltre che sulle questioni di urbanistica, anche sulle difficoltà e sui paradossi della partecipazione dei cittadini al governo della cosa pubblica. Lo fa con interviste a esperti qualificati: gli architetti Claudio Centanni, Marika Fior e Stefano Salata.

Restando in tema Virginio Villani, il presidente senigalliese di Italia Nostra, illustra la proposta di legge regionale di iniziativa popolare per la difesa del paesaggio, per promuovere la quale la raccolta di firme partirà a breve.

La sezione centrale del giornale è come sempre dedicata all’arte, questa volta ai writers e ai graffitari senigalliesi: un montaggio di muri dipinti della città fotografati da Roberto Polverari. Tutte le foto saranno visibili alla mostra, che lo stesso Polverari curerà, dedicata all’arte di strada e alle perfomance dal vivo degli artisti, durante i tre giorni della festa, 28, 29 e 30 settembre, alla pescheria del Foro Annonario.

Carlo Girolametti e Enrico Pergolesi fanno il punto sul percorso in Consiglio Comunale della questione dell’acqua pubblica, facendosi parte attiva – come gruppo consigliare de “La Città Futura” – per coinvolgere la maggioranza del Consiglio affinché si arrivi in tempi brevi all’approvazione di un Ordine del Giorno che impegni il nostro Sindaco e la Giunta a fare tutto il possibile e il necessario affinché l’esito del referendum sia finalmente rispettato integralmente.

Ma l’acqua non è solo quella che passa dentro i tubi, dice Nausicaa Fileri nel suo interessante articolo scritto con la collaborazione di Leonardo Badioli.
L’acqua è innanzitutto un bene della natura che va salvaguardato in toto: esistono un ciclo dell’acqua e un “paesaggio idrico” che sono essenziali alla vita, e non solo di noi umani.

Leggendo attentamente l’articolo si può scoprire allora come il rispetto del referendum sia fondamentale e, tuttavia, non sufficiente a garantirci un futuro non “a secco”, in cui il ciclo dell’acqua si rinnovi.

Le ultime pagine del giornale sono finalmente dedicate a motivi di speranza: “Germogli di economia solidale” è infatti il titolo dell’articolo di Giordano Mancini che, spigandoci cos’è un Distretto di Economia Solidale, ci parla di produttori locali, di agricoltura Bio e a Km 0, di commercio equo, dei G.A.S. e quindi delle bio-cassette e delle bio-sporte dell’associazione La Fonte.

Iniziativa che è descritta nei particolari da Alberta Cardinali in un articolo a fianco. Anche Leonardo Barucca, assieme a Roberto Primavera, raccontando dell’incontro/intervista con Giovanni Bomprezzi, vicedirettore della Caritas Diocesana, ci informa di un nuovo ed entusiasmante progetto che è partito da un anno e che, a buon diritto, fa parte della rete di economia solidale.

Undicesimaora si chiama ed è il tentativo di rovesciare il concetto di elemosina: invece di regalare denaro ai bisognosi “inventargli” un lavoro.

Un estate al mare o in campagna?” si era chiesto polemicamente un cittadino sui giornali online quest’estate a proposito dell’erba sulla spiaggia di Cesanella.

Il naturalista Niki Morganti indirettamente gli risponde dalle pagine del nostro giornale: spiegandoci l’importanza dell’ecosistema dunale, descrivendoci la bio-diversità e la bellezza delle dune e quindi l’importanza del progetto per la loro tutela del Comune di Senigallia, al quale Morganti collabora come rappresentate dello studio Diatomea assieme a GSA (Gruppo Società e Ambiente).

Infine, puntuale come sempre, la quinta puntata di storia senigalliese di Maurizio Pasquini. La seconda metà del XV secolo, uno dei periodi più interessanti della nostra storia, col passaggio della città dai Malatesti ai Della Rovere e l’inizio di un suo rinnovato splendore, anche grazie alla fiera franca che comincia a diventare importante.

Il tutto mentre, sul finire del secolo, già si addensano anche su Senigallia le nubi della tempesta in arrivo: Cesare Borgia, il Valentino, l’ispiratore de “Il Principe” di Macchiavelli.

In attesa di trovare il giornale in qualche edicola o in qualche bar è possibile leggerlo online: //www.lacittafutura.info/?p=1381 . Oppure sul blog//www.lacittafutura.info , dove saranno pubblicati, a breve, tutti gli articoli, comprese le interviste nella versione integrale – come quella all’assessore Volpini per esempio – (//www.lacittafutura.info/?p=1371), oltre ovviamente a tutti gli articoli dei numeri precedenti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura