SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Belgio, fa a pezzi la figlia e la nasconde nel congelatore

La donna prima di confessare il macabro delitto ne aveva denunciato la scomparsa

Il volantino della bimba uccisa

Il corpicino martoriato della bimba di 4 anni scomparsa lunedì 21 gennaio è stato ritrovato nel congelatore di casa sua. La mamma della piccola, originaria della repubblica domenicana ma residente oramai da anni in una cittadina nel sud del Belgio, ha confessato di averla strangolata nel sonno e di aver nascosto il cadavere nel congelatore dopo averlo fatto a pezzi.
Era stata proprio la mamma della vittima a denunciarne la scomparsa in un primo momento. In molti si era prodigati per le operazione di ricerca con l’affissione di migliaia di volantini raffiguranti la piccola scomparsa.

Ad insospettire gli investigatori, le tante incongruenze nella ricostruizione della donna che, nel ricordare il momento in cui aveva perso di vista la piccola, aveva fornito versione spesso diverse. Il macabro ritrovamento e la successiva confessione della madre, hanno scritto la parola ‘fine’ nel modo peggiore a questa vicenda.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura