SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Comune di Ostra Vetere

Contratti di lavoro "a chiamata" e "voucher", a Senigallia se ne fa troppo uso

Breve considerazione sull' "Estate Senigalliese" da Carlo Girolametti, Consigliere de La Città Futura

3.439 Letture
commenti

Città FuturaLa stagione turistico-balneare è ancora in corso ma i primi dati orientativi rilevano già un buon risultato per l’attività economica collegata a questo settore. In controtendenza con il dato nazionale e marchigiano, sembra che a Senigallia, nonostante i morsi della crisi economica, l’affluenza turistica sia aumentata come già successo lo scorso anno

L’amministrazione comunale si è molto prodigata per favorire questo risultato con iniziative culturali ed artistiche di livello nazionale e non solo ("Summer Jamboree", "Caterraduno", "La notte della Rotonda", "Pane Nostrum" che inizia giovedì 15 settembre e tanto altro) che hanno caratterizzato l’estate senigalliese.

L’approvazione della "Variante al Piano degli Arenili" ha contribuito a porre tutti gli operatori economici (bagni, bar, ristoranti, alberghi, ecc.) che gravitano sulla balneazione, nelle migliori condizioni.

Inoltre tutto il Consiglio Comunale, nell’ambito delle sue possibilità e competenze, ha sostenuto gli operatori balneari nel loro recente contenzioso con il governo nazionale.

La "Città Futura" ha già dichiarato in Consiglio Comunale che la qualità dei servizi e delle attività non può prescindere dalla qualità dei rapporti di lavoro tra operatori economici e loro dipendenti.

Al contrario, sembra che anche a Senigallia, ci sia stato grande uso di "lavoro a chiamata" e retribuzioni con "voucher".

La "Città Futura" chiede che l’amministrazione comunale in accordo con il Centro per l’Impiego e l’INPS, venga a conoscenza del numero e della tipologia dei contratti di lavoro stipulati e dei contributi versati nel periodo di apertura delle attività legate al turismo balneare.

Perché quando si fa promozione con soldi pubblici, la ricchezza prodotta dev’essere equamente ripartita!

da Carlo Girolametti
Consigliere Comunale SEL "La Città futura"

Carlo Girolametti
Pubblicato Giovedì 15 settembre, 2011 
alle ore 16:22
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ci sono 4 commenti
Anonimo2011-09-15 17:45:49
Cari miei, continuate ad investire soldi pubblici nellapromozione del turismo locale e va bene: è la nostra prima risorsa. Però non avete capito che ci guadagneranno, quando va bene sempre glis tessi i quali tenderanno a risparmaire solo e sempre sulla manodopera invocando ora la crisi, ora l'aumento dei costi delle forniture, o altro. E' da sempre che è così, anche quando era ragazzina e facevo la cameriera negli alberghi locali e sentivo dire di manodopera non sempre in regola... E' sempr euguale!!!
Marcello Liverani 2011-09-15 20:06:50
Evviva la demagogia!
Già si sbaglia quando si dice che la stagione turistico balneare è "ancora in corso"....in corso di cosa? Forse si riferisce al sole, alle temperature che sono ben al di sopra delle medie stagionali e al mare con la sua acqua ancora calda...perchè già da più di una settimana a Senigallia gli operatori turistici, notoriamente "BRACCINO CORTO", hanno smantellato tutto...Alberghi, bar e ristoranti chiusi...stabilimenti già smontati...sfilza di lettini "stesi" ad asciugare sul lungomare...e via dicendo! Quindi la stagione a Senigallia NON LA FANNO DURARE, neanche se il tempo è bello!
Per quanto riguarda il lavoro "a chiamata, forse si ignora che è un tipo di lavoro prettamente stagionale e quindi chi ha una attività "chiama" i lavoratori a tempo giustamente, e non certo a vita. Esistono tanti tipi di contratti che forse si ignorano o vengono volutamente ignorati.
Capisco che tutto è buono per farsi pubblicità, specialmente quelle formazioni politiche che non si superano i quattro gatti, ma chi legge non è totalmente ignorante e capisce benissimo quando viene fatta della sterile e stupida demagogia.
Marcello Liverani
Anonimo2011-09-17 09:24:19
Il sig Liverani, che non conosco, sembra essere punto nel vivo! Mi sembra perfino banale ricordare che per attività stagionali i contratti sono ovviamente a tempo determinato, ma non necessariamente a chiamata giornaliera o retribuiti con voucher. Specialmente se riguardano il personale che garantisce la continuità dell'attività come cuochi,pizzettari, addetti alle pulizie delle camere ecc. e non solo i camerieri del sabato sera. Non le viene il dubbio che possa esserci evasione fiscale e contributiva? In ogni caso si chiede solo una indagine conoscitiva che, ci auguriamo, elimini ogni dubbio. Dimenticavo: secondo un sondaggio di 3 giorni fa (Ballarò), Sinistra Ecologia e Libertà vale da sola l'8.5%, il 4° partito se si votasse oggi!Non proprio 4 gatti, con il suo permesso.....
Marcello Liverani 2011-09-17 16:15:08
No ha ragione, i gatti sarebbero 3 e mezzo infatti, specialmente se il sondaggio lo ha fatto Ballarò, visto che la trasmissione non è un esempio di obiettività!
Tornando al tema principale, se lei pensa che un tranquillo pensionato possa essere punto nel vivo per la questione in esame, ok...contento lei contenti tutti.
"Non necessariamente"...quindi si usa e non vedo drammi. Ben venga l'indagine conoscitiva per controllare se c'è stata evasione fiscale, ci mancherebbe. Però mi consenta...mi spiega come si effettua una "indagine conoscitiva" su un, ad esempio, fantomatico pizzettaro se non si prova quando e dove ha lavorato?
Va benissimo l'indagine conoscitiva, ma la demagogia no.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura