SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Gestionet

Senigallia e ZT4, popolazione in buona salute

Quadro positivo nel rapporto sulle condizioni redatto dall'Asur: criticità per fumo, alcol e sport

2.797 Letture
commenti

Gianni Diamantini, Franco Pesaresi, Maurizio Mangialardi presentano il rapporto sulla salute 2011E’ stato presentato dal direttore Asur della ZT4 Franco Pesaresi, assieme ai Sindaci di Senigallia Maurizio Mangialardi e di Monterado Gianni Diamantini, il rapporto sulle condizioni di salute della popolazione del senigalliese e dintorni per il 2011. Un rapporto che diventa un utile strumento per la programmazione sanitaria e che disegna un quadro nel complesso positivo, con alcuni punti che vedono la ZT4 qualitativamente al di sopra della media regionale, mentre sotto altri aspetti vengono evidenziate alcune criticità.

Redatto dalla Dott.ssa Rosanna Rossini (U.O. Epidemiologia – Dipartimento di Prevenzione) il rapporto evidenzia – nelle 73 pagine di cui è composto – il profilodemografico, le condizioni determinanti della salute, il punto sulla prevenzione, sulla morbosità, sulla mortalità nell ZT4 e le considerazioni sulle strategie da mettere in campo per il prossimi mesi o anni.
Tutto questo avendo sempre bene in mente la difficile situazione finanziaria che ha visto cadere a pioggia sulla sanità pesanti tagli.

Il quadro è nel complesso positivo come accennato sopra e lo è per via delle nascite, che tornano ad aumentare e non solo grazie alle nuove famiglie straniere (ogni anno circa 700 nuovi nati, ma, considerati i circa 900 decessi, il saldo naturale – nati vivi meno decessi – risulta essere negativo di 178 unità), ma anche perchè si vive bene e oltre la media regionale e nazionale: un decisamente rassicurante 23,8% contro il 22,4% delle Marche e 20% in Italia.

Due dati questi che costringono a riflessioni immediate: la riorganizzazione dei servizi non può non tener conto dell’invecchiamento della popolazione e delle nuove nascite cui dovranno seguire il potenziamento dei servizi dedicati a queste due fasce di utenza (scuole, asili nido, reparti materno-infantili per i giovanissimi, RSA e case protette, assistenza domiciliare per i più anziani).

Franco PesaresiAnche l’andamento del numero dei residenti nei vari comuni della ZT4 incide sulla programmazione dei servizi: andamento che è diventato un aumento di popolazione a Monterado (+ 24,5%), Ripe (+ 17,1%), Ostra (+ 10,2%) e Castelcolonna (+ 7,9%); mentre Senigallia, con 1.956 abitanti in più, ha registrato un ritmo di crescita abbastanza elevato (4,4%), tra i Comuni della zona collinare interna, incrementi di popolazione si sono avuti a Serra de’ Conti (+ 5,8%) e a Barbara (+ 3%).
Il numero di abitanti è rimasto più o meno stazionario a Castelleone di Suasa (+0,5%) e ad Ostra Ve-tere (+0,4%), mentre un calo di residenti si è registrato a Corinaldo (-1,5%) e soprattutto ad Arcevia (-6,7%).
E se Arcevia ha un picco di popolazione anziana sopra la media territoriale con il 30% dei residenti, Ripe si contraddistingue nel senso opposto facendo registrare solo un 17%, che la "piazza" tra i comuni più giovani della zona.

Ma la riorganizzazione dei servizi dovrà tener conto anche dei mutamenti della popolazione: cresce infatti il numero degli stranieri, arrivati al 7,6% della popolazione. Flussi migratori importanti sono registrati dai paesi dell’Europa dell’est, (Albania, Romania, Macedonia), dalla Cina, dal Marocco e Tunisia.

Problemi interconnessi alle nuove tipologie di residenti sono di natura sociale, culturale e religiosa: per alcune culture non possono esserci figure mediche maschili in alcuni campi (ginecologia), ma ci sono anche problemi di clandestinità per cui c’è il rifiuto di sottoporsi alle cure, o l’integrazione.
Legate agli stranieri (ma non è solo quella la causa) potrebbe essere anche il ritorno di alcune malattie considerate scomparse, come la tubercolosi (14 casi nel 2009).

La qualità della vita è considerata buona ma sono da sottolineare alcune criticità legate agli stili di vita della popolazione: troppa sedentarietà, poca attivita negli sport, tanto fumo e tanto alcol.
un giovane su tre fuma (in crescita le donne), uno su cinque è un bevitore a rischio, un bambino su tre (quasi uno su due) è in sovrappeso.
Il quadro che emerge da questi ultimi dati è meno rassicurante se lo si vede da un’ottica salutistica, mentre lo è di più se lo si guarda sotto l’aspetto del benessere.

Gianni DiamantiniA questo punto entra in gioco l’utilità della prevenzione: servirebbe aumentare i servizi, progetti e ricerche nel campo degli screening cui la popolazione aderisce mediamente bene: dai dati del 2009 in possesso dell’Asur ZT4 emerge che grazie alla prevenzione sono stati scoperti 9 tumori alla mammella, circa 30 al collo dell’utero e 17 al colon retto. Direzione quindi da seguire e da potenziare come suggerisce anche il Sindaco di Monterado Diamantini.

Il dato sulle principali cause di ricovero e di morte è legato essenzialmente alle malattie cardiovascolari e alle neoplasie: negli uomini è aumentato il tumore polmonare, seguito dal colon retto e dalla prostata, mentre nelle donne il tumore alla mammella segue la prima causa di decesso, il tumore al colon retto.

Legata alla mortalità evitabile è una ricerca (ERA – Epidemiologia Ricerca Applicata – Atlante 2007) che colloca Senigallia e la ZT4 intera in una posizione medio-alta di classifica sulla sanità nazionale, evidenziando positività nei settori delle terapie e delle diagnosi, mentre criticità (si parla di "dati migliorabili", Ndr) ci sono proprio negli stili di vita densi di fattori a rischio malattie e su cui si andrà ad intervenire.

"Dal quadro che ci ha relazionato il dottor Pesaresi emerge una qualità della vita nella ZT4 decisamente buona che deve evitare ragionamenti senza dati o fuori dal contesto" ha esordito il SIndaco di Senigallia Maurizio Mangialardi. "In particolare il rapporto ci permette di individuare le linee di azione non solo per una ripsposta sanitaria, ma anche sociale, economica e occupazionale: una fotografia di un territorio da monitorare continuamente si, ma di un territorio che sa anche pianificare e razionalizzare servizi e risorse".

Maurizio MangialardiAlla domanda sulla rispondenza di questo rapporto davanti al piano socio-sanitario proposto dai vertici regionali, il primo cittadino ha affermato che il presidio di Senigallia è "stategico ed importante per tutto il sistema regionale in un’ottica di rete e certe volte è meglio essere liquidati in poche righe: se siamo assicurati che il nostro sarà un ospedale di rete, non c’è motivo di allarmarsi o di far riportare notizie false sulla stampa. A tal propostito mi preme ricordare che non ci sarà nessuna chiusura del reparto otorino e che la nostra è l’unica regione assieme alla Lombardia a non essere commissariata".

Sabato 28 maggio è stato convocato in sessione straordinaria alle ore 9,30 il consiglio grande di Senigallia, organo statutario che prevede la partecipazione ai lavori consiliari dei rappresentanti del tessuto sociale e culturale della città. Il tema è "Diritto alla salute, difesa della sanità pubblica e politiche regionali ricadenti nella zona territoriale 4".
Durante la seduta si terranno le relazioni dell’assessore regionale alla sanità dr. Almerino Mezzolani, del presidente della commissione regionale alla sanità dr. Francesco Comi e del direttore di zona dell’Asur n.4, dr. Franco Pesaresi.

di Carlo Leone

Carlo Leone
Pubblicato Venerdì 20 maggio, 2011 
alle ore 10:54
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ci sono 2 commenti
gianni 2011-05-21 16:05:15
l'ottimismo
e se i servizi per ora vanno , perchè tagliarli?
o se la popolazione invecchia, perchè togliere una RSA?
Paolo 2011-05-21 19:30:22
politica e sanita'...
politica (volutamente con la "p" minuscola) e Sanita' dovrebbero essere 2 cose ben distinte, purtroppo cosi' non e' e si vedono i risultati. Il sindaco di Senigallia se non ricordo male rappresenta anche tutte le altre realta' della vallata, non se lo dimentichi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura