SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il servizio internet nelle strutture ricettive

Collegamento alla rete previsto dagli Hotel a 3 stelle: i moduli per richiedere la licenza

Internet per gli alberghiSono sempre più numerose le strutture alberghiere che, tra i servizi offerti alla clientela, offrono il collegamento a internet. In alcuni casi ciò è dovuto all’iniziativa di albergatori  "attenti” ai mutamenti sociali innescati da una presenza sempre più massiccia delle nuove tecnologie nella vita di tutti i giorni.

Ma per chi gestisce strutture che si fregiano di 3 o più stelle, il collegamento a internet è tra i requisiti previsti dal Decreto 21 ottobre 2008 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che, in un’ottica di armonizzazione della classificazione alberghiera, ne definisce gli standard di dotazione minima.
Sia che si tratti di un servizio aggiuntivo offerto pur senza averne l’obbligo, sia che tale servizio venga predisposto dalla struttura ricettiva in ottemperanza alla dotazione minima dei servizi previsti  per la classificazione d’appartenenza, in entrambi i casi il mettere a disposizione del cliente un collegamento internet (gratuito o a pagamento, via cavo o wi-fi), è assoggettato a una precisa normativa.

Internet per gli alberghiLa normativa in questione è meglio conosciuta come “Decreto Pisanu”, che nell’ambito di un ventaglio di provvedimenti concepiti con l’intento di contrastare il terrorismo, ha introdotto l’obbligo di identificazione di chi usufruisce di un collegamento a internet in un locale pubblico.
In altre parole, il gestore deve essere in grado, su richiesta dell’autorità preposta, di fornire i dati identificativi di chi ha usufruito della connessione in un determinato  momento.
E’ bene quindi tener presente che il mettere a disposizione dei clienti un computer o un collegamento wireless senza adempiere agli obblighi previsti dalla normativa può esporre l’operatore turistico al rischio di pesanti sanzioni.
La NETSERVICE di Senigallia rivolge  un invito a tutti i gestori di hotels, campeggi e  pubblici esercizi che dispongono di un accesso a internet pubblico, o che hanno intenzione di realizzarlo, a concordare un appuntamento per un colloquio informativo al fine di valutare la soluzione più idonea per la struttura.

NETSERVICEGli impianti realizzati da NETSERVICE consentono di fornire la  copertura wi-fi più appropriata, mediante una vasta gamma di dispositivi professionali e certificati, indoors (hotels, centri congressi, pubblici esercizi) e outdoors (campings), in grado di garantire un’elevata qualità del servizio e l’adempimento di ogni obbligo previsto dalla legge (identificazione degli utenti, conservazione e backups dei logs).
Inoltre, la Netservice è in grado di fornire impianti scalabili, che consentono di estendere copertura e servizi ad essa associati anche in momenti successivi all’installazione di base.
Ad esempio, un hotel può iniziare offrendo copertura solo nell’area della hall e successivamente estenderla agli altri piani.
Un camping di vaste dimensioni può coprire gradualmente le zone interessate secondo il proprio piano d’investimenti, e magari utilizzare l’infrastruttura wireless per i servizi di connettività aziendale, mantenendo la rete separata da quella offerta alla clientela, con la possibilità quindi di operare nella più totale sicurezza.
Per ogni scenario applicativo la NETSERVICE è in grado di offrire una varietà di soluzioni, da quelle economicamente meno impegnative fino a quelle più professionali e performanti, spiegando con chiarezza le differenze tra loro esistenti e aiutando il cliente nella scelta di quella più idonea.

Internet per gli alberghiA seguire i moduli necessari per la richiesta di licenza di apparecchi terminali utilizzabili per accesso a internet, servizio telefax e call center:
– Installazione di apparecchi terminali utilizzabili per le comunicazioni anche telematiche. Richiesta di licenza;
Dichiarazione sostituiva dell’atto di notorietà;
Dichiarazione disponibilità dei locali per attività commerciali (documento rilasciato dal Commissariato di Senigallia);
Dichiarazione per l’offerta al pubblico di reti e servizi di comunicazione elettronica di cui all’art.25 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche (documento rilasciato dal Commissariato di Senigallia);
Autorizzazione di Polizia art.8 T.U.L.P.S. (documento rilasciato dal Commissariato di Senigallia).

Ai moduli compilati vanno allegati inoltre i seguenti documenti:
– Richiesta di licenza;
– Nr. 2 marche da bollo da € 14,62;
– Copia della Dichiarazione inoltrata al Ministero delle Comunicazioni + copia della ricevuta postale della raccomandata;
– Dichiarazione di consenso del rappresentante;
– Dichiarazione sostitutiva disponibilità dei locali;
– Copie dei documenti d’identità di tutte le parti (richiedente della licenza, rappresentante, titolare dell’immobile).
In più solo per internet point e call center:
– Planimetria dei locali
– Agibilità dei locali.

Il titolare dell’attività, al momento del rilascio della licenza, dovrà provvedere il prima possibile alla comunicazione di questa al Comune di riferimento.

di Massimo Renzi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione