SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto

Grande successo per la prima serata del Festival Internazionale del Fado

Esplorate le sonorità comuni alla musica portoghese e a quella napoletana

Prima serata del Festival Internazionale del Fado

E’ troppo poco parlare di “successo” per la prima serata del Festival Internazionale del Fado. Le atmosfere che si sono respirate giovedì sera in Piazza Roma hanno impregnato i cuori del pubblico e perfino i muri dei palazzi circostanti.

Sembrava di stare nei quartieri popolari di Lisbona, sui tram che salgono ai “miradouri”, ma un secondo dopo sembrava di scendere sull’altro versante e ritrovarsi tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Il tema della serata era infatti il legame tra la musica portoghese, il fado, e quella partenopea. Un legame solidissimo sottolineato dal direttore artistico del festival Marco Poeta.

E chi, meglio di due mirabili musicisti partenopei come Peppe Servillo ed Enzo Gragnaniello potevano incarnare meglio questo legame spirituale che va al di là del pentagramma “una cosa che fa solo perdere tempo” come ha detto Gragnaniello stesso nell’ilarità generale del pubblico.

In forma al top lui e Servillo, eccezionale, quest’ultimo, anche nel duetto con la strepitosa Ale Losacco, cantante italiana del fado, una Amalia Rodrigues in versione marchigiana che ha emozionato il pubblico in apertura di serata con una vocalità e una presenza scenica da grande interprete.

E che dire dei grandi musicisti che hanno accompagnato la Losacco, Servillo e Gragnaniello? Marco Poeta con la sua chitarra portuguesa, Adriano Taborro e Jorge Fernando. Quest’ultimo ha ricevuto un riconoscimento dal sindaco di Senigallia Massimo Olivetti per il prestigio che, lui, accompagnatore della leggendaria Amalia Rodrigues, ha portato alla città con la sua presenza.

Durante e alla fine soltanto applausi per gli artisti che hanno coinvolto il pubblico più di quanto si potesse immaginare. Un successo anche per le presenze. Esauriti i posti a sedere, due ali di persone in piedi e sedie del caffè della piazza rigorosamente rivolte verso il palco.

Bravissima anche Giulia Poeta che, tra un brano e l’altro, ha letto splendide composizioni poetiche molto apprezzate dal pubblico.

Se Napoli è stata protagonista nella prima serata di giovedì 30, nella serata di venerdì 1°Luglio il ponte immaginario sarà tra il Portogallo e la Sicilia. Dopo l’introduzione di Valentino Mercorelli con il Fado di Lisbona, si esibiranno gli Alenfado, un gruppo palermitano capace di suggestioni straordinarie. Chiuderà la serata il Jorge Ferrnando trio.

La data conclusiva, quella di sabato 2 Luglio, sarà dedicata al fado “elettrico”. Insieme a Marco Poeta salirà sul palco la Lusitania Electric Band e, come special guest Ale Losacco, per uno spettacolo intitolato “Appunti dal bairro alto” per quello che potremmo definire un esperimento di fado in chiave rock.

Pino Cesetti e Marilena Canonico sono i presentatori delle serate, patrocinate dal Comune di Senigallia e organizzate dall’Associazione Centro Culturale di Potenza Picena (con direzione organizzativa di Francesca Iacopini) oltre che dall’Accademia do Fado presieduta da Marco Poeta.

Prima serata del Festival Internazionale del FadoPrima serata del Festival Internazionale del Fado

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno