SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Car Multiservice - I chirurghi della tua auto - Centro servizi per auto a Senigallia

Il racconto degli operatori sulla manutenzione del fiume Misa

Un lavoro fatto a mano in un tratto di 2 km e mezzo, realizzato da otto dipendenti di Confluenze e Undicesimaora

1.340 Letture
commenti
Lavori di manutenzione sul fiume Misa

Per il secondo anno la Regione Marche ha affidato un appalto di manutenzione ordinaria del fiume Misa all’associazione temporanea di scopo (ATS) tra Undicesimaora, Confluenze, le aziende agricole Turchi e Guidi.

Il tratto interessato di circa 4 km va da Vallone fino al ponte dell’autostrada. Su entrambe le sponde. L’importo è di €88000.

Quattro gli obiettivi dell’intervento:
1- mantenimento della manutenzione effettuata lo scorso anno tra Vallone e borgo Passera;
2- taglio selettivo e rimozione della vegetazione sovrabbondante presente tra i due argini;
3- messa in sicurezza di un pontile;
4- demolizione e rimozione di un manufatto in mattoni e cemento ex opera di presa idraulica del Mulino Mariani.

A causa del tantissimo fango depositato durante la piena del 11 dicembre, è stato un intervento faticosissimo e lento. Soprattutto per il lavoro fatto a mano: un tratto di 2 km e mezzo in sponda sinistra. Otto dipendenti di Confluenze e Undicesimaora lo hanno realizzato.

Si è trattato di tagliare e trasportare fuori dall’argine una quantità enorme di canne, ramaglie e legna da ardere. In questo racconto ci piace evidenziare il lavoro fisico delle persone, le relazioni che si sono create tra di loro, il risultato importante sia per la sicurezza idraulica che per la qualità ambientale.

Nel video che alleghiamo si accennano a questi aspetti, evidenziando l’esperienza umana di ognuno e del gruppo.

Commenti
Ci sono 3 commenti
Mario2 2022-03-26 14:44:53
Io ho visto la distruzione totale di un ecosistema che fino all’anno scorso era un piccolo paradiso a due passi dal centro. Evidenti segni di ruspe e mezzi pesanti che hanno fatto tabula rasa, niente erbe spontanee, no ente più canto degli uccelli, pochissime tracce di animali mentre prima si trovavano ostrici cinghiali, aironi. E per fortuna che il lavoro lo hanno fatto le associazioni se lo faceva la regione andavano con i lanciafiamme?
favi umberto 2022-03-27 09:03:50
Mario2: invece di fare commenti ridicoli perchè non ci sei andato tu a dirigere i lavori? Forse preferivi lasciare il fiume mal tenuto in attesa della prossima alluvione?
Mario2 2022-03-27 13:47:42
@favi Umberto manutenzione non vuol dire distruggere. Se ti compri la casa a 20 metri dal fiume sai già che sei in pericolo, mi piacerebbe sapere chi ha dato i permessi per costruire, ma si sa come funziona in Italia non e mai colpa di nessuno, tanto paga la comunità!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura