SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’apprezzamento per le Marche, l’amore per l’Italia e le critiche agli Usa: Oliver Stone a Senigallia

L'incontro col grande regista statunitense alla Rotonda - Le sue parole e il Video

Porta Braschi - Cucina e Pizza con forno a legna - Senigallia - Tavoli all\'aperto, servizio asporto
Oliver Stone
L’apprezzamento per le Marche, l’amore per il cinema italiano, la critica alla situazione politica e culturale degli Stati Uniti.
 

C’è stato molto dell’Oliver Stone che i cinefili conoscono nell’incontro che il grande regista statunitense, più volte premio Oscar, ha tenuto giovedì 27 agosto alla Rotonda, alla presenza degli operatori culturali e cinematografici delle Marche.
 
E’ stato il terzo appuntamento in pochi giorni nelle Marche per il regista, 74 anni tra pochi giorni, già ospite del Festival del cinema di Pesaro martedì e del Passaggi Festival di Fano mercoledì: in tutte queste occasioni Stone ha presentato la sua autobiografia, “Cercando la luce. Scrivere, dirigere, sopravvivere”.
 
“Nel libro racconto la mia vita, dalla guerra in Vietnam (per cui è stato decorato) alla prima regia, fino all’età di 40 anni – ha sottolineato – Perché l’ho scritto? Perché scrivere aiuta a riflettere, su se stessi, sulle relazioni umane, sulle proprie radici: scrivere un libro è scavare nella propria intimità”.
 
Come nei suoi film, non è stato tenero nei confronti degli Usa, “un Paese dove la critica alla politica estera, e all’esercito, sono bandite: il mio Paese si è macchiato di atrocità, come la guerra in Vietnam. Spero che la gente sappia andare oltre le bugie che ci vengono propinate”.
 
Oliver StoneGli abbiamo chiesto se tra i suoi ispiratori ci fossero stati cineasti italiani: Stone, con entusiasmo, ha ricordato l’amore per Fellini, l’uomo “che ha definito l’immagine degli anni Sessanta”, per Antonioni, Scola, Rossellini e Bertolucci.
 
“In Italia sono venuto più volte – ha aggiunto – ma francamente non avevo mai sentito nominare le Marche e Senigallia. Invece ho trovato luoghi belli, con gente dalla mentalità aperta e interessata alla cultura”.
 

Allegati

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!