SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Gelateria Pinguino - Gelato artigianale, american bar - Cesano di Senigallia

Scuola e teatro, oltre 1.200 partecipanti a Senigallia

Concluso il progetto Poft

 
Oltre 1200 gli studenti che hanno preso parte al Teatro La Fenice agli spettacoli conclusivi del progetto teatro, inserito all’interno del Piano dell’Offerta Formativa Territoriale promosso dal Comune di Senigallia con la collaborazione dei quattro Istituti Comprensivi della città. 
 

Tre giorni di festa che hanno unito non solo le classi partecipanti e i loro docenti, ma anche gli alunni delle scuole che non hanno direttamente partecipato al progetto, ma che hanno potuto vedere sul palco i loro compagni e condividere con loro i messaggi che con i diversi spettacoli gli attori volevano trasmettere.
I laboratori teatrali proposti in questo progetto sono stati condotti da Antonio Lovascio della “Compagnia della Venere”, una realtà teatrale che si occupa di produzione spettacoli, creazione eventi e formazione, con una forte attenzione alla drammaturgia contemporanea. Il testo utilizzato per la messinscena è stato scritto dai ragazzi insieme ai loro insegnati, coadiuvati dall’esperienza della Compagnia che ha condotto il progetto.
 
Durante questo percorso sono stati trasmessi gli elementi base della pratica teatrale, preceduti da un confronto diretto sui diversi temi sociali dell’attualità. Il percorso aveva infatti come obiettivo il raggiungimento di una consapevolezza adeguata non solo dal punto di vista artistico ma anche e soprattutto umano, affrontando le tematiche attraverso la riflessione e il gioco del teatro, creando uno spazio in cui la conoscenza di sé sviluppa una maggiore consapevolezza nel rapporto con gli altri, uno spazio non condizionato, in cui anche l’insicurezza e il desiderio di mettersi in gioco diventano possibilità per conoscere sé stessi e gli altri, per favorire il dialogo e il confronto.
Gli spettacoli – riservati solo agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado – hanno visto sul palco la classe IV A di Vallone con “Nessuno escluso!?”, la classe IV B della scuola Pascoli con “Salviamo il re. Per regalare un sorriso”, le classi IV della scuola Aldo Moro con “Le streghe. Come riconoscerle”, la classe V C della scuola Rodari, che con la collaborazione della V A ha presentato “Cyber liberatutti. La gentilezza rende liberi in rete” e, nella giornata finale, “Sbulliamoci. Storie di bulli salvati” delle classi I C e I D della scuola Mercantini, “Siamo fatti di_versi. Imperfetti e perfetti così” della classe IV A di Cesano e infine “Così è. (A noi pare)”, parole, suggestioni e immagini di realtà a cura delle classi II A, II D e II E della scuola Fagnani
 
Una esperienza, quella del Teatro, che assieme a quella delle altre due linee tematiche, l’ambiente e il benessere a scuola, ha dato vita ai progetti del Piano dell’Offerta Formativa Territoriale, un percorso, condiviso dalle scuole del territorio di Senigallia e dall’Amministrazione Comunale, per costruire un sistema educativo integrato e un quadro di riferimento comune per tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti a vario titolo nel sistema formativo.
Dal Comune di Senigallia
Pubblicato Giovedì 23 maggio, 2024 
alle ore 10:02
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno