SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner

“A Senigallia un nuovo lungomare, interventi sulle frazioni, piani urbanistici per il territorio”

Gabriele Cameruccio traccia, per l'ambito del suo assessorato, il bilancio delle attività in avvio e in previsione per il 2024

5.884 Letture
commenti
Gabriele Cameruccio

Confermiamo il nostro impegno per la partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa di Senigallia, intesa come città e frazioni.

E’ fondamentale andare in mezzo alla gente, ascoltare i cittadini e confrontarsi con loro, sia i cittadini, le famiglie e attività economiche.
Per questo l’Amministrazione Comunale ha ripreso gli incontri pubblici sul territorio, sospesi a seguito dell’alluvione.

Proseguirà la collaborazione dell’Amministrazione con i circoli, le associazioni e le parrocchie nelle frazioni per mettere in campo varie iniziative.

La delega alle frazioni è trasversale ad altri assessorati, ad esempio l’assessorato ai Lavori Pubblici, assessorato all’ambiente e alla pubblica istruzione.
Le frazioni sono una parte fondamentale del territorio comunale.

E’ fondamentale garantire il mantenimento dei servizi nelle frazioni, per questo l’Amministrazione Comunale, attraverso il Sindaco Olivetti, ad esempio si è attivata da subito per richiedere la riapertura settimanale degli orari al pubblico degli uffici postali nelle frazioni, che era stata limitata a per via della pandemia Covid.

Mi limito poi a ricordare nel piano triennale delle opere pubbliche, che fa riferimento al collega Assessore ai lavori Pubblici, la previsione di alcuni interventi nelle frazioni: sono inserite importanti risorse in bilancio per la sistemazione di strade e marciapiedi, la previsione di importanti interventi per le strutture scolastiche del territorio, per palestre e strutture sportive in generale, sia in città e nelle frazioni.

E questo è fondamentale, in quanto il futuro e la prospettiva delle frazioni dipende anche dal mantenimento dei servizi e delle strutture scolastiche nelle stesse.

Per quanto riguarda l’Urbanistica è partito un importante processo di riqualificazione dei lungomare, denominato “Velvet Waterfront”, con un concorso di idee, che si sta concludendo. Sono pervenute 4 idee/proposte progettuali e c’è una graduatoria provvisoria, in attesa che si concludano i lavori della commissione.

Entro questo mese (gennaio ’24) ci sarà un quadro definitivo delle proposte pervenute e della graduatoria, con un vincitore. Quindi a seguire ci sarà una presentazione pubblica, alla città e alle categorie economiche, delle idee progettuali pervenute.

In sostanza si tratta di arrivare ad un progetto di rilancio e di valorizzazione del lungomare stesso, che si estende per circa 14 km ed ha grandi potenzialità, ma è rimasto fermo nella sua conformazione agli anni 60-70.

Si tratta di ammodernare, ridisegnare il lungomare e la sua funzione attrattiva, al fine di permettere agli operatori economici e turistici di sviluppare al meglio le potenzialità.

La realizzazione degli interventi di ammodernamento del lungomare partirà inizialmente nel tratto centrale che va dal molo alla Rotonda, per il quale è prevista la pedonalizzazione, per poi estendersi verso Marzocca e verso Cesano.

Abbiamo il lungomare Mameli, Lungomare Marconi, Lungomare Alighieri, lungomare Da Vinci, Lungomare Italia; ogni tratto ha proprie caratteristiche e proprie potenzialità.

E’ chiaro che anche la spiaggia e le attività balneari sono strategiche per l’economia turistica.

E’ in corso la revisione degli strumenti urbanistici attuativi vigenti, al fine di implementare e quindi aumentare i parcheggi a servizio del lungomare.

A seguito dell’alluvione l’Autorità di bacino presumibilmente andrà a riperimetrare il PAI (Piano per l’Assetto Idrogeologico), che comporterà quindi la revisione della pianificazione territoriale delle zone colpite e in generale si dovrà avere come obiettivo la messa in sicurezza del territorio.

Il 01 gennaio 2024 è entrata in vigore la Nuova Legge Urbanistica della Regione Marche, approvata a fine novembre, per cui si dovrà tener conto di quanto previsto dalla stessa e degli obiettivi.

Come Amministrazione avvieremo una modifica del PRG con uno sguardo complessivo e organico della città e del suo territorio. Si dovrà fare una valutazione attenta anche con riferimento ad una possibile delocalizzazione delle zone maggiormente colpite dall’alluvione.

In considerazione della necessità di rivedere la Pianificazione territoriale e avviare la redazione del PUG (Piano Urbanistico Generale), secondo quanto previsto dalla nuova legge urbanistica Regionale, è stato eseguito a giugno 2023 il nuovo volo aerofotogrammetrico, dopo circa 18 anni, del territorio comunale, finalizzato all’aggiornamento della cartografia della città e del suo territorio, rispetto alle trasformazioni urbanistiche ed infrastrutturali che si sono susseguite negli anni.

L’aggiornamento dell’intero Sistema Informativo Territoriale del Comune di Senigallia, utile e importante anche al fine della gestione del Piano di Protezione Civile, dovrebbe essere disponibile entro l’estate 2024.

In generale sarà necessario procedere alla semplificazione delle attuali norme edilizie e snellire gli iter burocratici, dando risposte adeguate alle esigenze e alle problematiche emerse durante gli incontri con i cittadini, con i rappresentanti delle attività economiche, compreso il settore edilizio, con i rappresentanti degli ordini professionali, architetti, geometri, ingegneri, con l’obiettivo di puntare alla competitività e alla sostenibilità ambientale.

Il Piano Particolareggiato del centro storico risale al 2009, per questo è necessario renderlo più flessibile e adeguato ai tempi, anche a seguito delle problematiche e delle esigenze emerse durante gli incontri con i cittadini e i rappresentanti delle attività economiche (con particolare riferimento ai pannelli fotovoltaici, agli arredi e ai materiali utilizzabili, ai dehors per favorire le attività bar e ristorazione tutto l’anno etc…). Nel contempo si dovrà tener conto del parere della Soprintendenza, soprattutto per quanto riguarda gli edifici monumentali e alcuni ambiti del centro storico.

E’ in corso il lavoro da parte degli uffici per la predisposizione del piano regolatore dei 3 cimiteri del nostro Comune (Le Grazie, Roncitelli, Montignano); per questo è stato lanciato un bando per affidare l’incarico.

L’incarico sarà affidato entro questo mese, e il lavoro di redazione del nuovo Prg dei cimiteri avrà la durata di circa 1 anno.

L’ufficio, su indirizzo dell’Amministrazione, ha già iniziato i lavori propedeutici per l’adeguamento tecnico/funzionale del Piano Regolatore del Porto, anche in considerazione delle mutate esigenze da parte di operatori economici dell’area portuale e anche ai fini della previsione del nuovo ponte ciclopedonale, che collegherà il lungomare di levante e il lungomare di ponente. Questi sono alcuni aspetti che verranno affrontati nella variante al Piano Regolatore del Porto.

E’ in fase avanzata la revisione del Piano Particolareggiato del Parco della Cesanella, necessaria per adeguamento al Prg vigente e rispetto ad una situazione partita circa 20 anni fa, per cui nel tempo si sono modificate anche le situazioni. La variante sarà approvata all’inizio del 2024.

Il processo di informatizzazione, finalizzato alla dematerializzazione delle pratiche, del settore edilizia privata permette di inserire le pratiche on-line e di verificare lo stato di avanzamento delle stesse.

All’interno del portale è disponibile la modulistica da utilizzare per presentare le varie istanze.

Tutto questo permette di migliorare l’efficienza dell’Amministrazione, consente di risparmiare tempo, ridurre le stampe cartacee e quindi è un risparmio economico a beneficio per l’ambiente.

Per quanto riguarda l’edilizia sociale, per dare risposte a chi non riesce ad accedere al libero mercato della casa, i primi mesi del 2024 dovremo avere la consegna degli appartamenti nell’edificio Erap di Marzocca (16 alloggi) e di San Silvestro (8 alloggi), mentre a Cesano, con un lotto di edilizia sovvenzionata e un lotto di edilizia agevolata con patto di futura vendita (un totale di 44 alloggi) la situazione dovrebbe richiedere più tempo, in base quanto ci è stato comunicato dall’Erap.

Gennaio 2024

Gabriele Cameruccio
Assessore Urbanistica e Frazioni

Commenti
Ci sono 4 commenti
giulianagianni1 2024-01-09 10:34:39
buongiorno ,
questo articolo mi ha instillato un dubbio atroce.
Perché non si parla della rotatoria della penna?
Gentilissimo Direttore, potete fornirci aggiornamenti al riguardo?

Grazie
gg.
clote
clote 2024-01-09 13:33:18
giulianagianni1 il nostro direttore è bravissimo, ma ricordar le cose da fare non fa mai male, concordo.
Glauco G. 2024-01-10 08:49:46
@giulianagianni1 perchè poi..rischiava di non essere più credibile..già ne ha dette di cose che hanno scatenato in me pensieri tipo " chissà se e quando faranno quello che stanno dicendo?"....con la rotatoria dentro il mio pensiero sarebbe cambiato drasticamente in un " vabbè ciao...tutte cose che non faremo mai"... ho sempre detto che la rotatoria è l'opera che serve a tutti i partiti per gridare al popolo che si sta facendo qualcosa in un periodo dove non si fa nulla....quindi ...passeranno altri 10-15 anni prima di vedere riprendere i lavori hihi . Ora...per tutto quanto detto a me interessa il discorso lungomare..analizzando bene la situazione...non si sta facendo praticamente nulla...un concorso è pari a zero..chi lo vince avrà vinto un concorso e nulla più...dal concorso alla reltà possono passare 50 anni...cosa che prevedo avverrà tranquillamente...quindi...altra mia previsione del 10/01/2024...finirà questo mandato politico (di destra) e nemmeno un porgetto approvato avremo...scomettiamo? ricordo alla destra...che...tantissimi anni fa portarono un progetto di un lungomare siile quello di Riccione (per intenderci)...bastava prendere quello senza passare per inutili concorsi che a nulla servono s enon a far finta di fare qualcosa....volete sapere chi vincerà? vincerà un progetto dove ci sarà la pedonalizzazione (già comunicata) ...un percorso per le bici (forse a zig zag e non dritto)..del verde a dividere le bici dal marciapiede...marciapiede allargato e parcheggio che passa sottto il lungomare. vedremo se vincerà un progetto così. se avrò ragione..bene...non avremo nulla di nulla per altri 20 anni. Quindi..a che serve dire cosa si pensa di fare senza avere nemmeno un progetto in mano? a nulla...se non a prendere in giro la popolazione che ci crede e tutti i miltanti di partito. facciamo basta? il sindaco lavora a testa bassa da quando si è insediato in comune...bene...è ora di far vedere cosa volete veramente fare e non concorsi da 4 elementare che molto probabilmente non porteranno a nulla SECONDO ME!
giordano21 2024-01-11 09:24:42
Vorrei ricordare all'ass.re Cameruccio che nel settembre 2023 decine, decine e ancora decine di residenti, operatori turistici, titolari di bagni e alberghi hanno chiesto all'amm.ne il RIPRISTINO DEL DOPPIO SENSO DI MARCIA NEL LUNGOMARE LEONARDO DA VINCI e che hanno presentato una petizione in cui spiegavano tutte le motivazioni che avevano portato a tale richiesta. A tutto oggi nessuna richiesta d'incontro, comunicazione e/o quant'altro è pervenuta dall'amm.ne comunale. Pertanto se è vero che l’Amministrazione Comunale ha interesse a riprendere gli incontri pubblici sul territorio, sospesi a seguito dell’alluvione, comunico all'ass.re che siamo disponibili e restiamo in attesa di un suo riscontro.
Ing. Giordano Baldi tel. 337630037 - mail: baldiing1@gmail.com
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno