SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Posizionamento su motori di ricerca

Ai nastri di partenza il Festival Organistico Internazionale Città di Senigallia 2023

Otto i concerti in programma dal 20 luglio al 27 agosto al Portone, ai Cancelli, ma pure a Corinaldo, Chiaravalle, Belvedere Ostrense

FOI 2023 - Festival Organistico Internazionale Città di Senigallia

Conto alla rovescia per l’edizione 2023 Festival Organistico Internazionale che avrà sempre il suo fulcro a Senigallia, ma che prevede concerti anche in altri centri della Diocesi.

Otto i concerti in programma ad animare le serate estive dal 20 luglio al 27 agosto, sempre con l’obiettivo di unire la qualità della musica e delle esecuzioni organistiche alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale del territorio.

Il Festival è giunto alla ventiduesima edizione, conquistandosi un ruolo importante nel panorama delle iniziative dell’estate.

FOI 2023 - Festival Organistico Internazionale Città di Senigallia - locandinaTutti i concerti inizieranno alle 21,15 e saranno ad ingresso gratuito.

“Anche per l’edizione 2023 in cartellone saranno artisti di elevato livello, interpreti di uno sconfinato repertorio, da quello prettamente organistico a trascrizioni personali di pagine orchestrali, fino ad improvvisazioni su famosi temi della tradizione classica – spiega il direttore artistico, Federica Iannellama suoneranno anche giovani talenti già vincitori di premi internazionali. Un binomio tra musica ed arte che vuole valorizzare antichi strumenti di pregio come gli organi Callido che si trovano in alcune chiese del territorio”.

Il Festival organistico internazionale è reso possibile dalla “Fondazione Dottor Leopoldo Uccellini Cavaliere di Gran Croce”, che promuove la realizzazione di questa rassegna concertistica in collaborazione con la Regione Marche, i Comuni di Senigallia, Belvedere Ostrense, Chiaravalle, Corinaldo. Proprio il Cavalier Uccellini aveva donato venti anni fa un prezioso organo Pinchi alla Chiesa del Portone di Senigallia.

Il sipario si apre giovedì 20 luglio proprio sulla cantoria della Chiesa S. Maria della Neve – Portone – a Senigallia. Ad esibirsi sarà Giampaolo Di Rosa, organista titolare di Santo Antonio dei Portoghesi in Roma.

Giovedi 27 sarà la volta di Gabriele Studer, virtuoso organista che ha conseguito il “Diplôme de Concert” con menzione d’onore presso l’Accademia Superiore di Musica “Schola Cantorum” di Parigi.

Domenica 30 luglio concerto a Corinaldo nella Chiesa dell’Addolorata dove è situato il pregevole organo del 1766, opera di Gaetano Antonio Callido. Protagonista della serata il giovane cremasco Nicola Dolci, vincitore del XV “Premio nazionale delle Arti” e secondo premiato al prestigioso “International Martini Organ Competition” 2022 di Groningen (Olanda).

Giovedì 10 agosto si torna alla Chiesa del Portone con il talentuoso Nicola Procaccini, nato a Sant’Elpidio a Mare nel 1995, attualmente iscritto alla classe di Organo dei Maestri Michel Bouvard e Olivier Latry presso il conservatorio superiore di Parigi e vincitore del prestigioso Primo Premio al Concorso internazionale organistico “Buxtehude 2018” di Lubecca.

Giovedì 17 agosto, si torna alla Chiesa del Portone con l’organista trentino Stefano Rattini, uno tra i più quotati improvvisatori italiani, interprete di autori classici e di sue composizioni che prendono a prestito temi o forme tratti dalla tradizione musicale classica.

Domenica 20 agosto la rassegna si sposta nella entreremo nella Abbazia di Santa Maria in Castagnola di Chiaravalle, dove il restaurato organo, costruito da G. Callido nel 1775, attenderà di fare ascoltare la sua voce sotto la maestria esecutiva di Roberto Padoin, diplomato in Organo, Musica Prepolifonica, Musica Corale e Direzione di coro e Composizione.

Giovedì 24 agosto alla Chiesa dei Cancelli di Senigallia ascolteremo la spagnola Susana Gastría Lastra, concertista di fama internazionale, vincitrice di numerosi premi, musicologa e Presidente dell’Associazione per la Conservazione degli Organi nelle Asturie.

Come da tradizione, il festival si concluderà a Belvedere Ostrense, domenica 27 agosto nella Chiesa di San Pietro Apostolo assieme al singolare duo, ocarina e organo, costituito da Anima Musices.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno