SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Post alluvione, arrivano 400 milioni di fondi: a Senigallia soddisfazione da Fratelli d’Italia

"Un lavoro di squadra perfetto, che ha portato a questo risultato"

Alluvione 2022

Poche parole e subito i fatti! Questo hanno fatto il nuovo Governo e la premier Giorgia Meloni, insieme ai parlamentari delle Marche, dopo il nefasto evento alluvionale del 15-16 settembre scorso.

A distanza di due mesi sono stati stanziati 400 milioni (200 per Decreto e 200 nella manovra di bilancio) che serviranno per gli indennizzi alle famiglie e alle imprese devastate dall’alluvione, e per realizzare le opere pubbliche finalizzate alla mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico delle valli del Misa e del Nevola.

Uno stanziamento di capitali mai successo prima, ma soprattutto una risposta immediata da parte dei vertici del Governo regionale e statale. Va detto che è stato un lavoro di squadra perfetto, che ha portato a questo risultato. Fratelli d’Italia è stata sempre accanto al Sindaco Olivetti, alla sua Amministrazione e al Presidente Acquaroli nei vari incontri con gli esponenti del Governo, ma anche negli incontri con i parlamentari della regione, che più volte sono venuti a Senigallia, senza clamore e senza selfie, per collaborare a questo risultato.

400 milioni veri, stanziati con Decreto e inseriti nella manovra; quindi, non le solite parole smielate, come era consuetudine da parte della sinistra e del PD di Letta e Renzi nei tempi passati. Ora, si è passati dalle parole ai fatti, quelli veri, concreti. Senigallia aveva ricevuto delle promesse e sono state mantenute. Questo va detto e sottolineato, perché il cambiamento passa anche da questo modus operandi.

I dirigenti e gli iscritti di Fratelli d’Italia non possono esimersi dal ringraziare la Premier Giorgia Meloni, che ha dimostrato una sensibilità e serietà unica, così come il Presidente Acquaroli, che è stato costantemente in contatto con lei per giungere a questo risultato. Adesso non possiamo che augurarci che queste cifre siano ben impiegate per mettere il territorio in sicurezza, mitigando il più possibile ogni probabile rischio di esondazione del fiume Misa. Ora si può fare e siamo sicuri che verrà fatto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura