SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Scontri a Roma, Bello: “La violenza fisica e materiale non hanno mai alcuna giustificazione”

"La mia solidarietà ad ogni iscritto alla CGIL di Senigallia e a tutti i lavoratori"

Anconanotizie.it
Massimo Bello

“La incondizionata solidarietà del Consiglio Comunale di Senigallia e dell’AICCRE Marche, e quella personale, alle forze dell’ordine che sabato hanno dovuto affrontare una violenza inaccettabile e intollerabile messa in atto durante la manifestazione a Roma per il no al green pass. Altrettanta e convinta solidarietà al segretario nazionale Maurizio Landini per il vile attacco alla sede nazionale della Cgil. La mia solidarietà ad ogni iscritto alla CGIL di Senigallia e a tutti i lavoratori”.

L’espressione di solidarietà arriva dal Presidente del Consiglio Comunale di Senigallia e Vice Presidente vicario dell’AICCRE Marche (Delegazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa), Massimo Bello, dopo quanto accaduto sabato nella capitale. “Le manifestazioni pacifiche – prosegue Bello – hanno la piena e legittima residenza nel nostro Paese, come è altrettanto legittimo esprimere le proprie idee, sia pure in forma di forte dissenso. La violenza fisica e materiale, invece, non hanno mai alcuna giustificazione in una democrazia perché entrambe diventano inevitabilmente un’arma per ferire la democrazia e la libertà. Prendere di mira un’organizzazione sindacale, che ha a cuore la sorte dei lavoratori e per i quali profonde un’impegno quotidiano, rappresenta un fatto ancora più grave, che suscita sdegno e amarezza.”

L’auspicio del Presidente Bello è che “venga al più presto ripristinato in ogni angolo dell’Italia – conclude il Presidente del Consiglio di Senigallia – un clima di serenità e di dialogo più proficuo, isolando chi tenta in tutti i modi di strumentalizzare qualsiasi occasione di confronto pubblico e pacifico per altri scopi perché la democrazia, per crescere e per maturare, non necessita di traumi inutili, ma di contenuti e di dibattiti di qualità.”

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2021-10-11 10:48:17
Ma ci rendiamo conto di come siamo messi? ci rendiamo conto del livello bassissimo di politica (sia nazionale che locale) abbiamo in Italia? ci rendiamo conto oppure no? ma come fate a dire che la violenza "diventa inevitabilmente un’arma per ferire la democrazia e la libertà" ma emanate leggi che distruggono la libertà e democrazia?. Posso concordare che la violenza fisica è da condannare...ma condanno anche tutti quelli che stanno portando all'esasperanzione le persone portandole a commettere atti di violenza...ci rendiamo conto che i primi a togliere la libertà sono stati i politici? non esiste un dato soggettivo...se si riesce a guardare con gli occhi di chi non gli frega la politica e il partito...avete agito abbattendo la libertà umana...bastava rendere obbligatorio il vaccino e nulla saprebbe successo..ora che fate? dichiarate deliqnuenti chi non si vuole LIBERAMENTE non vaccinare e che protesta per un gesto palesemente anti democratico e che uccide la libertà umana come il green pass? io non uso viiolenza..io sono vaccinato..ma stiamo vivendo un periodo dove la libertà è stata distrutta..non da chi da calci alla CGIL (che tanto vi sta a cuore e che non fate altro di scrivere messaggi di sosatengno..ridicoli)...ma da chi ha emanato leggi che hanno distruoo la libertàà..la costituzione Italiana dice "L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro"...avete distutto le prime righe della costituzione ITALIANA...se lasciate la libertà di avccinarsi allora lasciate liberei i cittadini..non potete obbligarli a vivere nei ghetti senza lavoro...se sono liberi..liberi devono essere.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia