SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Farmacia Avitabile Senigallia - Farmacia Oncologica - Centro estetico BB Wellness

Fratelli d’Italia sulla ricorrenza dell’alluvione del 3 maggio 2014

"Sindaco Mangialardi sulla vicenda il silenzio assordante del comune"

1.487 Letture
commenti
L'alluvione di Senigallia, 3 maggio 2014: il sottopasso di via Perilli

Caro Sindaco Mangialardi,

comprendiamo che Lei sia impegnato nella gestione dell’emergenza Coronavirus, anche se non capiamo cosa Lei abbia fatto finora, da Sindaco, se non appropriarsi di iniziative, organizzate da cittadini fattivi, e di aver consentito l’apertura del nostro Ospedale quale centro Covid-19 in ottemperanza ai desiderata del Governatore Ceriscioli.

Però, ci permetta, non comprendiamo il suo silenzio assordante sulla ricorrenza del 3 maggio, data nefasta per tutta la città. Sei anni fa Senigallia ha visto la morte di quattro concittadini e di decine di milioni di euro di danni per tanti privati e imprese. Capiamo che ad ottobre 2020 Lei comparirà, quale imputato, davanti al Tribunale di Ancona per rispondere ad alcune accuse pesanti, che le ha mosso la Procura della Repubblica di Ancona.

Le riconosciamo la presunzione di innocenza fino a quando non intervenga una condanna definitiva, ma proprio perché Lei si proclama innocente, avrebbe dovuto ricordare, oggi, quei morti e quella tragedia, e magari spiegare alla cittadinanza che, per scagionarsi, Lei ha dato mandato ai legali del Comune di Senigallia, in quel procedimento penale, di chiamare in causa anche la Regione Marche, quale responsabile civile di quei fatti.

La Regione Marche, proprio l’ente per il quale Lei ha brigato tanto per farsi, probabilmente, candidare a Presidente alle prossime elezioni. Laddove Lei dovesse essere eletto Governatore delle Marche, come gestirebbe la richiesta danni che Lei ha, oggi, avanzato quale Sindaco di Senigallia contro la Regione stessa? Ad un silenzio così assordante, ci aspettiamo, un’altra risposta assordante.

da FRATELLI D’ITALIA Senigallia

Commenti
Ci sono 8 commenti
Glauco G. 2020-05-04 13:13:30
Devo dire che è lecito portare alla luce (nuovamente) il discorso risarcimento comune / regione ed evidenziare un possibile conflitto di interessi nel caso di una vittoria alle elezioni (che forse viene data un po troppo per scontata qui da noi...ma non vota solo Senigallia ma tutta la regione...spero non partirete sconfitti vista la vostra perplessità). ma, detto questo... oramai è noto che il sindaco è stato da alcuni additato colpevole (e io concordo che deve essere giudicato innocente fino a prova contraria)..ma il dato di fatto è che non gode di gradimento su questa vicenda...quindi perchè chiedete un suo intervento? che per caso eravati pronti con un comunicato B dove (magari) lo si accusa di paralre quando invece deve stare zitto visto che è indagato? no perchè una criticva del genere a me fa peensare solo quello.....io la vedo così...magari mi sbaglio..anzi mi sbaglierò sicuramente ma questo a me viene in mente da chi ha sempre e solo criticato ogni mossa di chi governa...vale a livello comunale...regionale...oppure statale....per come sono io..se uno sa solo criticare e in tutta la sua vita politca ha solo criticato..beh....le sue critiche.... per me... non hanno più senso di esistere...e come sempre..vale sia per la dx che per la sx.
Mario2 2020-05-04 14:10:54
Prima di una sentenza definitiva sarà già in pensione, sempre che le avremo ancora.
Salvatore Cavaliere 2020-05-04 15:54:43
Prima di tutto grazie per questo articolo, perché la memoria bisogna tenerla sempre viva.
Comunque voi forse non vi ricordate, ma il signor Mangialardi ha fatto veramente tanto per i cittadini che hanno subito milioni di euro di danni, ne cito una per esempio: l'aumento del 33 per cento per la tari, grazie a dei sindacati totalmente assenti, dove la loro richiesta è stata di spalmarla di 4 rate invece che tre. Ma stanno bene insieme perché vivono entrambi in una realtà distante anni luce dalla vita dei cittadini.
conte1 2020-05-05 00:44:14
Lui non si dovrebbe neanche candidare, tutti lo sappiamo, e anche lui, pansa soltanto alla sua poltrona. Si dovrebbe ricordare il codice etico del suo partito, invece fa finta di nulla, come sempre. Ricordatevelo al momento delle elezioni.
Mario2 2020-05-05 09:22:33
@conte1 ti aspetti un comportamento etico e corretto dalla politica? Ricordo la campagna contro Berlusconi o l'indagato come lo chiamavano le stesse persone che oggi votano gente indagata purchè si dichiari di sinistra. Attenzione, basta solo dire che sei di sinistra poi come Renzi puoi togliere l'art.18 e fare le peggio porcate.
Dal Sindaco non mi aspetto niente, spero invece che questa città di pecoroni si svegli dal suo sonno perpetuo.
conte1 2020-05-05 23:40:28
Voi fratelli d'italia è ora che vi fate sentire, chi si candida per le prossime elezioni? perché rimanete in silenzio? Dovete mandare a casa questa amministrazione.
conte1 2020-05-05 23:48:14
Mario 2 io non mi aspetto un comportamento corretto da parte della politica perché sappiamo tutti come sono fatti, però vorrei solo sperare che il prossimo sindaco prima di mettere in difficoltà una comunità parli con gli stessi per cercare e trovare una soluzione ad eventuali disagi, perché Mangialardi non lo ha mai saputo fare, figuriamoci se sarà il prossimo presidente della regione Marche, lui non assolutamente democratico come crede di essere.
Glauco G. 2020-05-07 11:24:23
2020 ed esistono ancora persone che commentano con la tessera di partito ben stretta al petto. 2020 e ancora siamo ridotti a commentare che uno di sinistra ha fatto cose poco lecite, contro l'etica, ecc (alcune cose ancora in fase di giudizio..quanto attendi atendi ma è in fase di giudizio) e tacere sulle cose poco lecite e cose che vanno contro l'etica umana e di partito anche a dx 2020 e ancora criticate l'avversario di cose non legali (parlo in generale) facendo finta e tentando di dimenticare che anche nel partito di chi critica esistono persone che si comportano esattamente come l'avversario politico. 2020 e ancora esistono tessere di partito che vedono il male nell'avversario e il bene nel prorio partito..qui non è da riformar ela politica..qui non sono tutti quelli che ancora ragionano con la tessera di partito e vivono ancora nel 1946 in poi. che tristezza. PS. la città di Senigallia come gran parte della regione è del PD..e moltissimi votano SOLO con la tessera di partito...chi vincerà secondo voi? le eccezioni esistono sia ben chiaro..ma se si vota sempre e solo con la tessera di partito..non importa chi si candida..le lelzioni non sono democratiche in Italia..ma non perchè i politici hanno tolto democrazia ma perchè il nostro modo di ragionare cimpone a qualche ottuso di votare solo in base a dove si è iscritto e non a chi ha una idea sana e bella. Noi dobbiamo cambiare..solo noi.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno