SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Michele da Ale

Cani abbandonati, la scuola Fagnani di Senigallia sulla scia di Giorgio Panariello

Splendida iniziativa dei ragazzi delle classi seconde della scuola media: parlarne si, ma agire è meglio

Giorgio Panariello

E’ fondamentale che azioni di solidarietà verso gli animali abbiano il giusto risalto e soprattutto – almeno ogni tanto – il palco adatto. Per questo iniziamo raccontandovi brevemente quanto avvenuto nell’ultima puntata dello show di Giorgio Panariello, dove sono stati accolti quattro ospiti particolari: Ciccio, Clotilde, Samantha e Blu, accompagnati dai volontari e dalla Presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Laura Rossi.

Siccome il fenomeno del randagismo, in Puglia come in altre zone d’Italia, è molto esteso e i canili sono per lo più sovraffollati e inadeguati, l’idea è stata quella di dare voce ai disagi che gli animali vivono nelle nostre città. Nella Città di Adelfia (BA), la locale sezione della Lega Nazionale per la Difesa del Cane sta cercando di affrontare il problema alla radice con interventi risolutivi e concreti – oggi con la preziosa collaborazione del’Ente comunale – per evitare di rendere il randagismo un facile business.

Come? Sterilizzando i randagi, promuovendo adozioni consapevoli, combattendo gli abbandoni attraverso campagne di informazione, partendo dalle scuole con lo scopo di sensibilizzare i giovani e rendere più responsabili gli adulti del domani.

L’invito è stato recepito e accolto dallo showman Giorgio Panariello, insieme ad un’altra paladina dei nostri amici di vita, Rita Dalla Chiesa, i quali hanno consegnato alla Presidente Rossi una busta che al suo interno riportava un dono speciale: una fornitura di cibo gratis per un anno ai cani più bisognosi della città di Adelfia offerta da Trainer, azienda che non testa su animali, a marchio “Cruelty Free“.

L’obiettivo è quello di sostenere l’acquisto di un terreno nella Città di Adelfia (BA), per la costruzione di un ricovero per animali abbandonati e una Postazione Sanitaria per la sterilizzazione delle femmine, la degenza, il ricovero di cuccioli e cani malati.

Nel frattempo che si radunino i fondi necessari per tale scopo, è sicuramente un bene che certi argomenti abbiano risalto nazionale, in trasmissioni a così alto ascolto. Ma è altrettanto fondamentale che, poi, ogni territorio agisca con iniziative che sviscerino i problemi autoctoni.

Ed eccoci al dunque. Dicevamo che la scuola Fagnani di Senigallia si inseriva nella scia di Panariello: il perché però lo lasciamo spiegare a Maria Virginia Ferroni e Chiara Iandolo, della 2B e della classe 2E della scuola secondaria di primo grado “G.Fagnani”, coinvolte in questo progetto e già in passato “firme” per SenigalliaNotizie.it.

“I cani sono sempre stati i migliori amici degli uomini, ed è proprio per questo che i ragazzi delle classi seconde della scuola secondaria di primo grado “G.Fagnani” hanno cercato di approfondire questo rapporto speciale che da secoli lega gli esseri umani a questi splendidi animali.

Gli alunni della scuola "G.Fagnani" per il progetto "La Scuola adotta un canile"Gli alunni hanno aderito al progettoLa Scuola adotta un canile“, proposto alle scuole della Regione Marche e accolto con particolare interesse in quanto, la maggior parte dei ragazzi ha in casa, o vorrebbe avere, un animale. Inoltre sempre più spesso, sentiamo parlare di animali abbandonati e maltrattati. Il progetto è stato proposto agli alunni per educarli al rispetto degli animali, sensibilizzarli alla loro tutela e per insegnarli a relazionarsi con essi.

Per questo, alcuni specialisti del settore hanno tenuto lezioni che riguardavano la salute dell’animale, l’addestramento, le leggi che ne regolano la tutela ecc.; in occasione di un incontro gli alunni hanno avuto l’opportunità di osservare dal vivo l’addestramento di un cane di nome Cindy.

Nel frattempo c’è stata una raccolta di fondi sempre da parte delle classi seconde che sono riuscite a raccogliere 250 euro, di cui una parte, ricavata dalla tombolata di Natale. Il progetto proseguirà fino a maggio e ci si augura che vengano raggiunti tutti gli obiettivi prefissati.

Maria Virginia Ferroni e Chiara Iandolo della 2B e della classe 2E.

Non c’è molto da aggiungere, direi, se non… speriamo che queste iniziative si moltiplichino e che l’amore per gli animali si traduca in azioni concrete come questa!

Brave ragazze, bravi ragazzi, brave proff e scuola… una citazione “a caso“: “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali” (Mahatma Gandhi).

Commenti
Solo un commento
Salona 2012-04-03 10:34:52
Complimenti, complimenti a queste insegnanti!! Come ex insegnante e amante soprattutto dei cani, avevo da anni nel cuore il progetto di sensibilizzare i bambini attraverso la scuola al rispetto ed amore per gli animali. Ma con un preside che a suo tempo avevo nella scuola senigalliese dove insegnavo....neanche a parlarne! Sono contenta di questa INIZIATIVA e spero che ne seguano delle altre sul piano pratico, come segnalare anche in forma anonima alle autorità competenti,ogni qualvolta ci si accorge che tra il vicinato e non solo! i cani non vengano trattati nel giusto rispetto ed amore. Perchè possa finire il detto" Vita da cani!"
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura