SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Assistenza spese sanitarie

Nel ricordo del “Piccolo Mozart della Cucina” a Senigallia il primo concorso enogastronomico intitolato a Michele Baron

Lunedì 17 aprile al Panzini i piatti dei finalisti e la proclamazione dei vincitori. In giuria Mauro Uliassi, estimatore del talentuoso chef Baron, scomparso all'età di 14 anni

2.090 Letture
commenti
falso pepe, pepe rosa
Tra la mattinata e il primo pomeriggio di lunedì 17 aprile all’istituto Panzini di Senigallia saranno resi noti i vincitori della prima edizione del concorso enogastronomico “Michele Baron, Piccolo Mozart della Cucina”.
 

Oltre agli studenti, ai docenti e ai finalisti del concorso – davvero numerosi gli iscritti da diversi istituti di tutta Italia – saranno presenti anche la famiglia di Michele Baron e lo chef Mauro Uliassi, che farà parte della giuria.
 
L’edizione numero 1 avrà un seguito negli anni futuri nel ricordo di un grande talento della cucina, Michele Baron, scomparso per un tumore a soli 14 anni ma appassionatissimo chef, stimato dallo stesso Uliassi, a cui si deve il titolo di “Piccolo Mozart della Cucina”.
 
“Michele aveva davvero una grande passione e sognava di lavorare come chef – ricorda la madre Ida Farnelli – Unapassione che nella nostra famiglia si è sempre avuta, ma Michele fin da bambino ha fatto davvero tutto da solo, ancor più dopo aver visto il film Ratatouille, da cui trasse grande ispirazione. Faceva accostamenti, abbinava le pietanze, studiava i tempi di cottura. Pure quando fu invitato in tv, per il programma Detto Fatto di Rai 2, fece tutto da solo: preparò la sua ricetta e inviò la mail alla trasmissione”.
 
“Così entrò in contatto anche con Mauro Uliassi, che per lui era un punto di riferimento– continua la madre del giovane, scomparso a 14 anni nel 2016 – Al tempo noi vivevamo a Francoforte, i due si sentivano regolarmente via internet. Sapeva già cosa voleva: avrebbe voluto trasferirsi a Senigallia, nonostante il suo legame con la terra di origine, la Puglia, per frequentare il Panzini e poi fare esperienza proprio nel ristorante Uliassi.La malattia non glielo ha permesso ma non gli ha mai tolto il sorriso, anzi era capace di saperne fare ironia: si definiva felice e fino all’ultimo ha continuato a dedicarsi alla sua passione per la cucina, a preparare ricette, incantato dall’albero di pepe rosa del giardino della nostra casa”.
 
Talmente amato quel pepe rosa che Michele Baron avrebbe voluto chiamare il suo futuro ristorante “Falso Pepe”: per questo motivo il pepe rosa, o falso pepe, dovrà essere presente nei piatti preparati dai ragazzi partecipanti, la cui dimostrazione con assaggio avverrà lunedì 17 al Panzini, nella mattinata, prima delle premiazioni al pomeriggio.
 
Il concorso ha lo scopo di stimolare  e far emergere la creatività e la dinamicità degli aspiranti chef, incentivando la sinergia professionale tra gli allievi di diversi istituti professionali alberghieri.
 
I finalisti saranno 7: al vincitore sarà consegnata una borsa di studio da tremila euro e la possibilità di lavorare fianco a fianco per un periodo con Mauro Uliassi nell’omonimo ristorante tre stelle Michelin.
 
“Un modo per dare un’occasione a giovani aspiranti chef di fare una grande esperienza da inserire nel proprio curriculum – evidenzia Ida Farnelli – spingendoli a credere sempre nei loro sogni, anche di fronte alle difficoltà”.
 
Nel ricordo di Michele, il “Piccolo Mozart della Cucina”.
 
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno