SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Quattro anni senza Giulio, Senigallia ricorda Regeni

Il governo egiziano continua a non rivelare nulla sulla sua morte

Luca Bonvini - Officina impianti GPL e metano - Senigallia
Giulio Regeni

La Scuola di Pace “V. Buccelletti” del Comune di Senigallia aderisce all’iniziativa nazionale 4 ANNI SENZA GIULIO promossa da Amnesty International per mantenere accesa l’attenzione sulla tragica morte di Giulio Regeni.


Alle 19.41 del 25 gennaio migliaia di luci saranno pronte ad accendersi per ricordare il momento esatto dell’ultimo sms inviato dal ricercatore italiano prima di essere sequestrato in Egitto, sottoposto nei giorni successivi a feroci torture e assassinato. In questi quattro anni i suoi genitori hanno continuato a chiedere verità e giustizia, sostenuti con diverse iniziative in tutto il nostro paese.

Giulio si trovava in Egitto per una ricerca accademica sui sindacati indipendenti ed in diversi articoli aveva denunciato la difficile situazione sindacale conseguente alla rivoluzione del 2011. Il 25 gennaio 2016, nel quinto anniversario della protesta di piazza Tahrir, Giulio Regeni scomparve e di lui non si seppe più nulla fino a quando, il 3 febbraio, non venne ritrovato il suo corpo.

Riteniamo inaccettabile che ancora oggi, a quattro anni di distanza da quel tragico giorno, il Governo Egiziano si ostini a non rivelare i nomi dei mandanti, degli esecutori e di chi ha coperto – e ancora copre – il sequestro, la tortura e l’omicidio di Giulio Regeni.

Per questo scenderemo in piazza, insieme ad Amnesty International e a tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa “4 ANNI SENZA GIULIO” per chiedere di sapere la verità, per chiedere di conoscere fatti, nomi e motivazioni, per poter finalmente rendere giustizia alla memoria di un ragazzo di 28 anni brutalmente rapito, torturato e ucciso. Continueremo a farlo fino a quando ci sarà una verità giudiziaria che coincida con quella storica, che attesti quel “delitto di stato”, ne accerti le responsabilità individuali e le collochi lungo una precisa catena di comando.

A Senigallia ci ritroveremo alle ore 19.30 del 25 gennaio 2020 in Piazza Roma, dove alle 19.41 in contemporanea con decine di altre piazze italiane accenderemo le nostre candele. Quella del 25 gennaio non sarà una semplice manifestazione, ma un abbraccio fortissimo di sostegno di tutta Italia alla famiglia di Giulio Regeni.

La cittadinanza è invitata a partecipare ed unirsi a noi per manifestare contro questa innegabile ingiustizia e chiedere di conoscere la verità, oggettiva ed accertata, sulla vicenda.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura