SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Una notte ἀμβροσίη al Perticari di Senigallia per la Notte Nazionale del Liceo Classico

Tale sarà la notte del 17 gennaio 2020 quando il Liceo Perticari di Senigallia, aprirà le sue porte

Il Liceo Classico G.Perticari di Senigallia

Nei poemi omerici, origine della letteratura greca, l’uomo guarda la notte con atteggiamento di sostanziale timore: oltre che nera o scura (μέλαινα, κελαινή) la notte può essere “rovinosa” (ὀλοή ) ma nelle descrizioni della notte Omero ne sottolinea gli aspetti positivi ,come momento di sospensione e di pace, e la definisce come una divinità, “immortale” (ἀμβροσίη).

Tale sarà la notte del 17 gennaio 2020 quando il Liceo Perticari di Senigallia, aprirà le sue porte alla cittadinanza dalle 18 alle 24 e gli studenti si esibiranno in tutta una serie di performance legate ai loro studi e alla esaltazione del valore formativo della cultura classica.Notte Nazionale del Liceo Classico

Quest’anno la magia e il fascino del Liceo Perticari si estenderà anche al centro città, presso l’Auditorium San Rocco in Piazza Garibaldi, dove alcune classi di studenti , in contemporanea con i loro colleghi nella sede di Via Rossini, saranno presenti con i loro spettacoli in una sorta di abbraccio a tutti i cittadini di Senigallia.

Chi durante quelle ore si recherà nel nostro Liceo, potrà assistere a maratone di letture di poeti antichi e moderni, momenti culturali di teatro e musica, degustazioni a tema e ispirate al mondo antico … e molto altro ancora, lasciato alla libera inventiva e creatività dei giovani guidati dai loro docenti. Il filo conduttore delle attività del nostro Liceo riguarda il tema dell’alterità, del “diverso”: c’è sempre, comunque, una faticosa soglia d’attesa nell’incontro con l’altro, tanto più se l’altro si mostra diverso, o troppo diverso, contrario.

Diventa allora significativo sapere che Armonia secondo il mito greco era figlia di due divinità contrapposte, Afrodite, dea dell’amore, e Ares, dio della guerra; e come dice il suo bel nome ricuciva le ferite,riconciliava,trovava le soluzioni più opportune.Del resto, l’intera cultura mediterranea si fonda sulla coincidenza degli opposti, sulla ricucitura armonica dei contrari, sull’Apollo e Diòniso, sull’ordine e disordine, o sul fascinosum e tremendum che contraddistingue e permea tutta l’esistenza umana.

Il bello della Notte Nazionale non è solo nella Notte stessa, ma nei lunghi e laboriosi preparativi che la precedono, che fanno sì che gli studenti identifichino i locali in cui quotidianamente vivono le ansie e le aspettative di un cammino di studio, faticoso ma gratificante, con un ambiente magico, in cui cultura vuol dire gioia, piacere di condivisione, rispetto dei tempi e delle parti. Tutti insieme,uniti nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle nostre radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana.

Il Dirigente Scolastico Fulvia Principi sarà lieta di accogliere tutta la cittadinanza , gli ex-studenti e tutte le famiglie .

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!