SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Parcheggio disabili, “le risposte non arrivano mai, nonostante le promesse”

Il Comitato Difesa Ospedale ancora sul posto auto sotto al Municipio di Senigallia

La Senigalliese - Pratiche auto, passaggi, immatricolazioni, bolli - Senigallia
Municipio di Senigallia

Stiamo ancora attendendo dal Sig. Sindaco e dall’Assessore Monachesi le modifiche all’ordinanza n.225 del 26/06/2017, che consenta il parcheggio nell’area sotto il Comune, in via Mastai, ai veicoli degli sposi il giorno del matrimonio, ai veicoli a servizio delle autorità in caso di visita, incontri e simili dietro il Palazzo Municipale ma non alle auto in possesso di contrassegno per l’handicap.


Il 30 Settembre è stata presentata al Primo Cittadino una prima richiesta per aver la possibilità di parcheggiare anche alle auto dei disabili alla quale è seguita una nuova istanza il 07 novembre, diretta ancora al Sindaco e al Comandante della Polizia Municipale Dott. Brunaccioni, e un ulteriore incontro ufficiale il 16 Novembre con il Sindaco Mangialardi e l’Assessore Monachesi.
Ma ad oggi nessuna risposta è arrivata nonostante le promesse di dare una risposta positiva alla richiesta non certamente personale ma che riguarda una categoria meno fortunata di cittadini.

I responsabili Istituzionali sopramenzionati ad oggi non hanno ancora reso fruibile quell’area alle persone meno fortunate e nessun altro chiamato in questione ha cambiato o almeno proposto di cambiare quell’assurdo divieto che discrimina l’accesso al Palazzo Comunale a coloro che hanno difficoltà deambulatorie o psicofisiche.

Quanto dovremmo aspettare ancora per avere accesso al Palazzo Comunale?
Quando manterranno le promesse di modificare l’ordinanza?

Probabilmente ci costringeranno a raccogliere le firme o a rivolgerci alle autorità di garanzia per vedere riconosciuto un diritto che invece il buon senso garantirebbe immediatamente.

In questa fase di grandi progetti elettorali realizzare una cosa così semplice, ma utile e democratica, come riconoscere questi diritti per i più deboli sarebbe un primo passo per avvicinarsi alle necessità dei cittadini che dovrebbe contraddistinguere coloro che si candidano a rappresentare i cittadini.

Tutti i cittadini, ma evidentemente non quelli in condizioni di disabilità.

Da

Comitato Difesa Ospedale di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!