SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

GSA: “21 novembre: giornata nazionale dell’albero”

"Chiediamo ai nostri amministratori di piantare più alberi in città"

Marcheinfesta.it
alberi, boschi, piante, natura

La Legge 10/2013 – Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani. nell’articolo 1 dice : La Repubblica riconosce il 21 novembre quale Giornata nazionale degli alberi al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.

Il Gruppo Società e Ambiente, in occasione di questa festa un tempo molto celebrata soprattutto nelle scuole, ma ancora viva anche oggi, vuole ricordare l’apporto insostituibile degli alberi alla vita sulla Terra e alla salute di tutti i suoi abitanti.

PERCHÈ TAGLIARE ALBERI È CONTROPRODUCENTE
L’abbattimento di alberi, salvo casi eccezionali di reale pericolo, non può essere giustificato ed è una decisione in aperto contrasto con le misure che la scienza ci indica di adottare per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. “Serve una gestione strategica della riforestazione, e gli alberi vanno piantati nelle zone urbane più che nei boschi”, ha precisato Giorgio Vacchiano, ricercatore in gestione e pianificazione forestale dell’università Statale di Milano, inserito tra gli undici scienziati più promettenti al mondo dalla rivista Nature.

PERCHÈ PIANTARE ALBERI È UTILE

Gli alberi producono ossigeno
Gli alberi puliscono l’aria
Gli alberi puliscono l’acqua
Gli alberi sono alleati del clima
Gli alberi sono alleati del suolo
Gli alberi aumentano la biodiversità
Gli alberi proteggono dai rumori
Gli alberi sostengono l’economia
Gli alberi contribuiscono al benessere psico-fisico dell’uomo
Gli alberi sono la nostra memoria storica

IL PROVERBIO

C’è un antico proverbio che arriva dalla Cina e che sembra fatto apposta per questa eventualità; recita così: “Il momento migliore per piantare un albero era venti anni fa. Il secondo momento migliore è adesso”. Non è fantastico? Perciò, se c’è qualcosa che ancora non è stato fatto, avete a disposizione la giornata di oggi per farlo.

LETTURE
Per chi volesse avere il piacere di addentrarsi nel mondo degli alberi, tra altri bellissimi titoli disponibili, segnaliamo il romanzo, Premio Pulitzer 2019, “Il sussurro del mondo” di Robert Powels, il testo “La nazione delle piante” di Stefano Mancuso e La vita segreta degli alberi di Peter Wohlleben.

DIRETTIVO GSA

Commenti
Ci sono 2 commenti
Mario2 2019-11-21 22:03:02
Che bello vedere gente che clicca sulla faccina indifferente, chissà se saranno indifferenti anche quando si troveranno qualche bella malattia causata dall'inquinamento.
Glauco G. 2019-11-22 09:23:48
@Mario2 non è tanto l'indifferenza ma la mala informazione che esiste (come in molti campi)..purtroppo chi "lotta" per qualcosa non è mai obbiettivo e comunica sempre e solo i dati che interessano alla causa.... io non ho cliccato indifferenza ma sono sereno che non esiste nessun pericolo (oggi) legato alla quantità di alberi e ti spiego perchè io e solo io la penso così (e non dico di stare nella verità ma che mi baso su informazioni che raramente sento passare)...1) facciamocela finita di dire che "se toglo un albero a Senigallia saremo più poveri di ossigeno"...togliere un albero a Senigallia è come toglierlo in Ancona..non camnbia nulla (se nn per qualche concetto di polveri sottili e ombre ..quindi calore)...un albero produce ossigeno (e anedride carbonica) in un determinato punto e lo libera nell'ambiente dispergendosi e andando ovunque nel mondo....NON si può e non si deve combatte l'inquinamento con gli alberi..è pazzia pensarlo..gli alberi trattengono particelle dannose quello è vero ma non hanno un ruolo così importante nell'inquinamento..sono le AUTO il problema..l'albero migliora le cose ma non pò annullare l'effetto distruttivo delle auto...più che piangere per un'auto...togliete 1 macchina in famiglia (tropo facile piangere per un albero e avere in casa 4 auto per 4 componenti della famiglia)....appoggiatemi e appoggaite il sindaco e tutti uelli che come noi desideriamo una città senza auto invece di piangere che poi tutto fallirà se l'auto non entra dentro il bar ......piangte per un albero in meno ma criticare la pedonalizzazione della città....ragazzi davvero..questa è pazziaaaaaa ...2 cosa..in Italia non esiste deforestazione ma abbiamo un problema opposto...le foreste (quindi gli alberi) stanno aumentando (5% in più nell'ultimo anno) il territorio boschivo, in 10 anni, è aumentato tanto quanto la regione moslise (se ben ricordo..ma non ricordo quanto e quiondi non tenete buona la regione ma so che è tantissimo il territorio preso dai boschi)... e questo crea diversi problemi che non sto a dire qui perchè lunghi da spiegare ...ma se siete interessati vi manderò il link di national geographic (non Topolino oppure il vicino di che racconta per sentito dire)..dove hanno fatto uno studio sul fenomeno.....quindi...non dico di non piantare più nulla ma dico che va piantato con criteri e studi molto seri e non piantare a caso per avere il gusto di vedere un albero in una piazza (cosa che fino a poco tempo fa non è mai stato fatto)..piantare gli alberi che abbiamo oggi nelle vie è un disastro..fogne perennmente attappate..grondaie delle case rovinate e/o inutilizzabili...marciapiedi spaccati..strade distrutte..rami che quando cadono rischiano danni seri....è pazzia questa cosa ...fa figo dire piantiamo ma è pazzia distruggere una città a favore dell'albero....finalmente (1^ in Italia credo..ma anche qui ricordo lo studio pilota di autostrade ma non ricordo se siamo stati i primi in Italia oppure no...) abbiamo piantato 400 alberi (non 1 ma 400) nei boschi urbani,....tranquilli..anche gli alberi delle saline danno ossigino alla popolazione della città oppure del cesano...fidatevi..loro l'ossigeno lo immettono e non lo tengono accanto a loro oppure nel raggio di 40 metri...lo danno a tutti.... quindi? mai nella storia di Senigallia si è piantato più di così in pochi anni e ancora esiste qualcuno che scrive..anzi piange (qualche grretino immagino) perchè vorrebbe piantato sotto casa un albero gratis? ultimo appunto..è ridicolo vedere questa fintissima lotta sul clima...il tema è nobile e la lotta per migliorare il clima è lecita ma quando vedi sendere in piaza ragazzine/i con i capelli viola che inneggiano alla distruzione del clima....la domanda che gli farei..ma sai che i tuoi capelli hnano inquinato come 4000 auto visto che sei piena di ammoniaca e prodotti chimici creati dalle aziende che sono al vertice principale dell'inquinamento (tra le varie aziende dico) al mondo? Ecco dove nasce la mia indifferenza..in una non credibilità sull'essere uomano che lotta per queste cose....piangono piangono ma senza nemmeno sapere che loro in primis, con il loro tenore di vita, stanno contribuendo seriamente alla distruzione del clima...vivono urlano dioi rabbia ma non si privono dell comodità e inquinano tanto quanto noi che rimaniamo indifferenti al lato della strada a guardare i cortei passare...ci potete dare dei sciocchi..dei matti...insensibili...ma non vi rendete conto che per noi insensibili..voi siete falsi..e questo lo treovo ancora più triste che esser eindifferente alle persone false che lottano non per salvare il pianeta ma per apparire come salvatori del pianeta.... io sono insensibile alle buffonate sopra citate..ma a casa mia ho convertito il più possibile (tutto led.....pannelli solari...penso pure io ad auto ibride ma quello servono tanti soldi ora...uso il meno possibile prodotti nocivi in casa...prendo il più possibile la bici..voglio la città senza auto (unica lotta dove scendo in piazza)...ecc.ecc.... sono insensibile per un articolo ma nel mio piccolo ci sto provando ad i nquinare meno....quindi..amen se voi mi date dell'insensibile se non scendo in piazza con voi.ma vi trovo falsi e non me la sento di scendere con voi.........capito ora perchè sono iundifferente a tutti quelli che piangono per 1 albero a Senigallia? se lo accetti bene ..se non lo accetti amen..sarò sempre indifferente alle lotte di facciata.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!