SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, l’ospite indesiderato al rientro in casa: una nutria-FOTO

Lettori ci scrivono: "dura farla uscire pure per i pompieri. A quanto la manutenzione di terra abbandonata al Camposanto Vecchio?"

3.241 Letture
commenti
RCR Agricoltura - Giardinaggio - Vendita e assistenza - Ostra
Nutria

Martedì 6 novembre siamo rincasati verso le 19,30 nella nostra abitazione.


Appena aperto il garage una grassa nutria uscita da non sappiamo dove, ci ha preceduti andando a nascondersi in un angolo sopra dei barattoli di vetro.

Dopo lo stupore e lo sdegno iniziale abbiamo cercato di farla uscire senza risultati.

Abbiamo allora chiamato allora i vigili del fuoco che, dopo vari contatti, sono intervenuti con una squadra. Hanno avuto il loro bel da fare per catturare l’animale che , spaventato, ha iniziato a saltare e correre cercando qualche nascondiglio.

Strada del Camposanto VecchioAlla fine, dopo vari tentativi, sono riusciti a prendere la nutria e l’ hanno rilasciata sulla strada in prossimità della nostra abitazione. Ora ci chiediamo: tornerà di nuovo? Se resta una porta aperta, ce la ritroveremo dentro l’appartamento?

E’ risaputo che le nutrie vivono in prossimità dell’acqua, come mai e’ arrivata fino a qui? Possiamo provare a spiegarlo: davanti alla nostra abitazione (prima casa a sinistra dopo il ponte sull’autostrada in via Camposanto Vecchio) c’è una lingua di terra eternamente incustodita, piena di erbacce, topi…

Strada del Camposanto VecchioInoltre, quando piove molto si forma una grande pozzanghera che resta piena di acqua e fango per giorni. Ora, chiediamo a chi di dovere, non sarà ora di intervenire e fare un minimo di manutenzione? Oppure dobbiamo accontentarci di non avere diritti: niente illuminazione, niente manutenzione del verde, niente controlli?

Attendiamo una risposta da chi di dovere. Grazie dell’attenzione.

Da

Due lettori di Senigallia Notizie

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!