SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Penny Wirton di Senigallia per l’abolizione dei decreti sicurezza

La scuola di italiano per migranti, spiega perché ha deciso di aderire alla manifestazione nazionale di Roma del 9 novembre

Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
immigrati, migranti, tolleranza, sbarchi, clandestini

La Scuola di italiano per migranti Penny Wirton di Senigallia aderisce e parteciperà alla manifestazione nazionale del nove novembre a Roma per l’abolizione dei decreti sicurezza, indetta da un ampio cartello di associazioni, movimenti, sindacati.

I provvedimenti emanati dagli ultimi governi in materia di immigrazione, in particolare il nefasto accordo con il governo libico con la creazione di veri e propri lager, la chiusura dei porti, la stretta legislativa dei cosiddetti “decreti sicurezza” hanno avuto un effetto devastante sulla vita di migliaia di persone, effetti che anche nella nostra attività didattica possiamo costantemente verificare.

Il recente dossier Idos, come del resto altri autorevoli rapporti, conferma emblematicamente tale situazione. In particolare attesta come il rapporto “morti-partenze” sia passato da 1 a 50 a 1 a 35. Così come le leggi draconiane abbiano favorito la clandestinizzazione dei migranti residenti nel nostro Paese, visto che se gli irregolari nel 2018 erano 530 mila, per il 2020 il numero potrebbe arrivare a oltre 670 mila.

Per tutte questi ragioni crediamo sia giusto aderire e partecipare al corteo di sabato 9 novembre, auspicando che il nuovo esecutivo segni una inversione di tendenza rispetto alle politiche sopra accennate, a partire dall’abolizione dei vari decreti sicurezza.

da Scuola Penny Wirton di Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!