SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

L’Istituto “A. Panzini” capofila del progetto “Marche Loves Wiki”

Il progetto punta a realizzare un servizio di rete bibliotecaria regionale plurilingue e inclusiva

Ha preso il via in questi giorni il Polo di Biblioteche Scolastiche denominato “Marche Loves Wiki”.

Il progetto, in linea con le Raccomandazioni Europee sulle competenze chiave per l’apprendimento permanente, le Indicazioni Nazionali per i licei, le Linee Guida per gli istituti tecnici e professionali e il Piano Nazionale Scuola Digitale, si propone di realizzare interventi di sostegno all’educazione alla lettura tramite un servizio di rete bibliotecaria regionale plurilingue e inclusiva, destinata a studenti, famiglie, personale scolastico e cittadinanza con particolare riguardo per i bisogni educativi speciali e le minoranze etniche, linguistiche e culturali, nella fascia d’età da 6 a 19 anni.

Capofila del progetto è l’Istituto di Istruzione Superiore Panzini di Senigallia. Collaborano il Liceo Classico Perticari di Senigallia, il Liceo Classico Rinaldini e la Biblioteca Benincasa di Ancona, il Liceo Scientifico Torelli, la Biblioteca Federiciana e la Mediateca Montanari di Fano, il Liceo Classico Annibal Caro e la Biblioteca Civica Spezioli di Fermo, l’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” e la Biblioteca La Fornace di Moie di Maiolati di Spontini. L’aspetto esecutivo del progetto è affidato alla società cooperativa Opera Onlus di Fano ed è coordinato da Tommaso Paiano, consulente bibliotecario e formatore, in collaborazione con la professoressa Eeva Pettinari, referente per l’Istituto Panzini.

La rete regionale include dunque come partner sei biblioteche scolastiche, afferenti a tre diverse province marchigiane, e le istituzioni bibliotecarie pubbliche di Ancona, Fano, Fermo e Maiolati Spontini.

La cooperazione tra biblioteche di scuole primarie, scuole secondarie e biblioteche pubbliche si pone l’obiettivo di migliorare i livelli di literacy attraverso la promozione e la valorizzazione di attività a supporto della lettura e della scrittura collaborativa su piattaforme open wiki. Promuove in particolare l’arricchimento del patrimonio documentale, mettendo a disposizione della didattica e dell’apprendimento e-reader, piattaforme e contenuti digitali: ebook, audiolibri, periodici digitali partecipative, piattaforme di prestito digitale e di scrittura collaborativa wiki.

Inoltre, la rete supporta la selezione e il riuso consapevole delle fonti cartacee e digitali conservate presso le biblioteche scolastiche e pubbliche, allo scopo di produrre nuovi contenuti multilingue su piattaforme wiki. Tutto il materiale documentale prodotto sarà poi diffuso e utilizzato a supporto della didattica con una licenza libera che ne garantisce a tutti il riuso in termini di Risorse Educative Aperte.

Le attività professionali della rete sono gestite da un comitato tecnico-scientifico composto da un referente bibliotecario e docente per ogni biblioteca pubblica e scolastica, ed è coordinato dall’Istituto Panzini.

Presso il nostro Istituto è prevista una serie di incontri di formazione per studenti e per insegnanti finalizzati allo sviluppo dello spirito critico e all’apprendimento dei criteri di selezione, lettura, valutazione, riuso, creazione e validazione di fonti documentali, visuali e iconografiche. Ciò in funzione della scrittura, trascrizione e digitalizzazione collaborativa di contenuti su piattaforme wiki su temi multiculturali, tradotti in varie lingue, che abbiano una rilevanza significativa nel processo di apprendimento scolastico.

Il progetto coinvolge in particolare una classe seconda di tipo sperimentale: gli alunni realizzeranno una voce enciclopedica digitale a tema, attinente all’indirizzo di studio enogastronomico, all’interno della libreria virtuale pubblica Wikipedia.

L’attività didattica ben si colloca nella più ampia cornice del progetto “Marche Loves Wiki” e si sviluppa come percorso per le competenze trasversali. Gli alunni apprenderanno i meccanismi di produzione, trasmissione e ricezione dell’informazione nell’era digitale; studieranno il quadro sociale nel quale si sono sviluppati i supporti tecnologici che si usano per leggere e scrivere; acquisiranno le tecniche basilari per effettuare una ricerca sui cataloghi informatizzati delle biblioteche e sui motori di ricerca, nonché a scrivere e a collaborare su una piattaforma wiki.

Tutto ciò permetterà loro di acquisire maggiore consapevolezza delle numerose risorse multimediali disponibili online, delle modalità di accesso a queste, dell’importanza delle fonti e al tempo stesso della necessità di saper selezionare con criteri opportuni e grande attenzione fonti e materiali.

Lezioni teoriche si alterneranno a esercitazioni e compiti di realtà, individuali e di gruppo, in un percorso didattico che, a partire dalla focalizzazione di bisogni, seguirà le tappe di ricerca, selezione, valutazione, applicazione dell’informazione e si concretizzerà nell’uso convergente di scrittura, oralità, stampa, immagini, piattaforme e linguaggi digitali.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura