SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nuovo quartiere con alloggi e supermercato: cambia a Senigallia la frazione Marzocca

Iniziata la riqualificazione dell'area ex Agostinelli

3.217 Letture
commenti
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Fondo Pensione Aureo
Maurizio Memè e Maurizio Mangialardi

Il futuro di Marzocca prende forma. Da alcuni giorni stati infatti avviati i lavori di riqualificazione urbana dell’area ex Agostinelli di Marzocca.

Sulla base dell’Accordo di programma sottoscritto con la Provincia di Ancona, l’ex area industriale, ormai dismessa da molti anni e in progressivo degrado, sarà recuperata e integrata nel contesto della frazione.

Il progetto prevede un nuovo quartiere a carattere sperimentale e integrato con 90 nuovi alloggi, un centro di quartiere e un supermercato, per un totale complessivo di 14,5 milioni di euro di investimenti privati, 1,5 milioni di euro di opere di urbanizzazione e 242 mila euro di contributo di costruzione per migliorare le infrastrutture pubbliche di Marzocca.

Proprio il supermercato e il centro di quartiere rappresentano le due strutture al centro del primo stralcio appena avviato, che contempla anche la realizzazione di una condotta fognaria aggiuntiva fino all’innesto con la fognatura comunale lungo la strada statale Adriatica per lo scarico delle acque bianche provenienti dalle aree sovrastanti via dell’Indipendenza, una dotazione di parcheggi pubblici e privati che andrà a beneficio anche degli insediamenti limitrofi, e, soprattutto, l’allargamento di via della Marina e la costruzione di una rotatoria all’incrocio tra quest’ultima via e via della Resistenza.

Tra gli aspetti più interessanti previsti dal progetto vanno le nuove forme di gestione e condivisione degli spazi pubblici, che saranno affidate agli utilizzatori finali, in particolare per quanto riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria di strade, parcheggi e verde. Inoltre il nuovo quartiere, ecosostenibile e smart, sarà caratterizzato dalla presenza di impianti di videocontrollo, colonnine per la ricarica delle auto elettriche, sistemi di recupero delle acque piovane, coperture verdi, orti urbani e terrazze condominiali attrezzate per il tempo libero.

“Abbiamo avviato un’importante operazione di recupero – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che, in linea con la politica urbanistica degli ultimi dieci anni, punta a riqualificare anziché consumare nuovo suolo, sottraendo intere aree al degrado e reintegrandole nei rispettivi contesti urbani. Nello specifico, il progetto che abbiamo pensato per l’ex Agostinelli vuole essere una vera e propria sperimentazione: attraverso l’adozione di una innovativa formula gestionale, permetterà una sensibile riduzione dei costi a carico dell’Amministrazione comunale e una maggiore responsabilizzazione dei cittadini nella gestione dei servizi”.

“Importanti innovazioni – aggiunge il vicesindaco e assessore all’Urbanistica Maurizio Memè – riguarderanno l’abbattimento dei consumi energetici mediante la progettazione integrata del sistema edificio-impianti e cogenerazione per una sensibile riduzione delle emissioni inquinanti e un notevole risparmio economico”.

“Tutti gli edifici – spiega l’architetto Sergio Agostinelli – saranno realizzati con tecnologie antisismiche in grado di garantire non solo la sicurezza di abitanti e lavoratori, ma anche la piena funzionalità degli immobili in caso di eventi tellurici rilevanti grazie all’inserimento di isolatori sismici in tutti gli edifici. Per quanto riguarda le abitazioni, già dai prossimi giorni apriremo presso il cantiere un ufficio vendite per raccogliere le prime prenotazioni. Il nostro obiettivo, infatti, è realizzare gli appartamenti in base alla domanda. Con questo progetto giochiamo la carta dei programmi di riqualificazione urbana come risposta alla crisi dell’edilizia e con l’obiettivo non secondario di recuperare aree industriali altrimenti destinate al degrado”.

Commenti
Ci sono 2 commenti
francesco. 2019-10-04 16:05:21
Un'altra sacelit e un'altra ex colonie enel????? Speriamo di no.....
armandot 2019-10-04 17:38:44
Bellissimo progetto, ma siamo sicuri che non farà la fine di altre incompiute, vedi Sacelit, Rodi, stessa zona Marzocca Area Consorzio Capri ? Ci sono le risorse per terminare i lavori, non si parla di date indicative per il fine lavori.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!