SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La Vigor Senigallia, in inferiorità numerica, riacciuffa il Fossombrone all’ultimo respiro

Forsempronese in vantaggio, i rossoblù falliscono un rigore, ma, in 10, è Magi Galluzzi a far esplodere il Bianchelli al 93' (1-1)

1.069 Letture
commenti
Corsi di ballo 2019 del Summer Jamboree
Esultanza Vigor

I 700 del Bianchelli soffrono per 90 minuti, poi esultano proprio all’ultimo giro di lancette grazie all’incornata di Magi Galluzzi che al 93′ batte Piagnerelli regalando l’1-1 alla Vigor, che nel debutto interno in Eccellenza fatica contro un’ostica Forsempronese.


Risultato giusto, che premia la volontà dei rossoblù, che non hanno mai mollato nemmeno rimasti in inferiorità numerica nella ripresa, nonostante una prestazione meno lucida di altre volte: merito anche di una Forsempronese senza grandi individualità ma molto solida e organizzata, con giocatori che conoscono bene la categoria.

Gli ospiti erano passati in vantaggio al 55′ con un bel sinistro, imparabile per Tavoni, dell’under Loberti.

Vigor in avanti alla ricerca del pari, che potrebbe arrivare dopo qualche minuto (67′) con un rigore conquistato da Denis Pesaresi per un fallo in area di Patarchi, anche ammonito nonostante le proteste del pubblico, che chiede il rosso.

Il rigore tirato dallo stesso bomber vigorino, poco angolato, viene però respinto dal sempre sicuro Piagnerelli, tra l’altro nato proprio a Senigallia (foto a destra).

Rigore sbagliato da PesaresiPoco dopo, Pesaresi incappa nella seconda ammonizione per un intervento non cattivo ma in ritardo su un avversario e viene espulso.

Vigor in 10 da metà ripresa, Tavoni evita lo 0-2 a tu per tu con l’ex Battisti, Guiducci le prova tutte sfruttando le sostituzioni (entrano D’Errico, Sassaroli, Nacciarriti, Orlietti) ma sembra proprio una giornata maledetta.

Soltanto fino al 93′ dei 94 minuti previsti però, quando Magi Galluzzi sale dalle retrovie e buca di testa Piagnerelli, facendo esplodere il Bianchelli (foto in evidenza).

Un pari interno, ma tutt’altro da disprezzare.

Nota: prima del match premiato per la sua lunga militanza l’ex capitano vigorino Alessandro Rosi, ora al Marotta.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!