SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Compie 40 anni la Pallacanestro Senigallia

La società fu fondata il 20 settembre 1979: una lunga storia di canestri e passione - LE FOTO

1.197 Letture
commenti
German Plast - Progettazione costruzione stampi plastica - Camerano (AN)
Pallacanestro Senigallia 1980-81

Quarant’anni di vittorie e sconfitte, promozioni e retrocessioni, ma anche di passione, serietà, fedeltà. E tanta senigalliesità.

Pallacanestro Senigallia 1986-87È la storia della Pallacanestro Senigallia, che proprio oggi compie quarant’anni.

“I Soci presenti deliberano la costituzione della nuova Società con scopi sportivi, atti a sviluppare la pallacanestro a livello amatoriale, decidendo il nome del nuovo sodalizio in Pallacanestro Senigallia”, recita infatti l’atto di fondazione datato 20 settembre 1979: a firmarlo furono Dino Maestri, primo presidente, Fabio Palonara, Giuseppe Caramia, Paolo Landi e Francesco Biagiarelli, che da allora dalla società non è più uscito ed è ancora oggi sempre presente, in casa e trasferta.

Pallacanestro Senigallia 1989-90Un prova di fedeltà non isolata per una società che in questi quarant’anni ha sempre preferito la continuità ai voli pindarici seguiti da repentine cadute verso il basso come avvenuto in tante altre realtà.

Lo si vede dalle categorie frequentate: da diciotto anni è serie B, ma già tra il 1984 e il 1997 la società di via Capanna, che ha sempre giocato al PalaPanzini, militò consecutivamente in serie C.

Pallacanestro Senigallia 2000-2001I main sponsor, poi, sono stati appena due negli ultimi due decenni: Barzetti dal 1998 al 2004 e Goldengas dal 2004 ad oggi, mentre l’attuale presidente, Claudio Moroni, è in carica dal 1998 dopo esserlo stato però anche in precedenza.

Pallacanestro Senigallia 2003-04Una continuità che si è tradotta anche in campo con tanti giocatori che hanno legato il loro nome ai colori biancorossi: l’attuale capitano Mirco Pierantoni è alla diciassettesima stagione, il responsabile del settore giovanile Marco Paialunga ne ha disputate dodici da giocatore tra il 1986 e il 2005, stesso numero di un altro ex capitano storico, Giacomo Cicconi Massi, il cui figlio, Filippo, è a disposizione di coach Stefano Foglietti per la stagione appena iniziata.

Pallacanestro Senigallia 2009-2010Certo, in quattro decenni, ci sono stati alti e bassi: le tre retrocessioni, dalla C1 alla D tra il 1994 e il 1997 il momento più difficile, le tre promozioni, dalla C2 alla B1 tra il 2001 e il 2004, quando al PalaPanzini era abituale trovare il tutto esaurito, indubbiamente quello più entusiasmante.

“Ma anche dopo, il nome Pallacanestro Senigallia – come ha sottolineato il sindaco Maurizio Mangialardi nel corso della presentazione della squadra 2019-2020 – è stato sinonimo di fare il passo secondo la gamba e dare un’immagine di serietà oggi non sempre diffusa altrove”.

Goldengas-Piacenza 2010Forse è anche per questo che la piazza, pur con risorse limitate, è riuscita nel corso del tempo a mantenersi nella terza serie nazionale: puntando su “una squadra a chilometri zero (o pochi di più, n.d.r.)” – come ama definirla il presidente Moroni – in cui i giocatori del territorio, compresi i senigalliesi provenienti dal settore giovanile (campione d’Italia Under 19 2013), sono stati tanti, ma riuscendo pure ad attrarre giocatori che hanno segnato pagine importanti del basket italiano: a Senigallia hanno conquistato promozioni ex scudettati come Matteo Minelli (il suo numero 14 è l’unico ritirato) e Matteo Panichi, attuale preparatore atletico dell’Italia, soltanto per citare due nomi, ma sono anche esplosi talenti poi arrivati in nazionale maggiore come Andrea Cinciarini.

Atto fondazione Pallacanestro SenigalliaLa sfida che attende oggi la Pallacanestro Goldengas Senigallia è difficile ma anche stimolante: la serie B 2019-2020 sarà la più dura degli ultimi anni, con ben sette squadre marchigiane e almeno sei club che puntano alla serie A2.

La società di via Capanna la affronta ancora una volta con una squadra a forte impronta locale, dove i nuovi si inseriscono in un gruppo guidato dalla bandiera per eccellenza, Mirco Pierantoni, 503 partite in biancorosso (record).

Logo Pallacanestro Senigallia“Come ogni anno abbiamo provato a costruire un roster che abbia non solo valori tecnici, ma soprattutto umani – sottolinea Moroni – Le difficoltà ci saranno e davanti a queste noi, e il nostro pubblico, dovremo avere pazienza. Il segreto, come mi piace ripetere ogni anno, sarà quello di non esaltarci troppo nei momenti positivi e non abbatterci e perdere la calma in quelli negativi”.

Sembrano parole di circostanza, ma a Senigallia in questi quarant’anni è successo proprio questo, basti vedere gli appena tre cambi in corsa di coach in tutta la storia societaria.

E allora buon compleanno, Pallacanestro Senigallia.

Nelle foto (tratte dai canali ufficiali della società):

in evidenza la prima formazione, Promozione 1980-81.

A seguire:

la Sadori 2° in serie C nel 1986-87 (col numero 11 il bomber Antonio Gallucci)

la Pellegrini 1989-90, sempre in C, allenata da Franco Cinciarini

la Barzetti promossa in serie C1 nel 2000-2001 con, tra gli altri, gli indimenticati Andrea Garbin (primo a destra) e Rodolfo “Rudy” Terenzi, sesto da destra

la Barzetti promossa con ripescaggio per la prima volta in B1 nel 2003-04: col numero 14, poi ritirato, Matteo Minelli

la Goldengas promossa in B1 con ripescaggio nel 2009-2010 (con l’elenco, sotto, di tutti i nomi)

la finale promozione del 2010 contro il Piacenza del “mitico” Mario Boni, in un PalaPanzini gremito

l’atto di Fondazione della Società datato 20 settembre 1979

il logo, ideato da Giuliano De Minicis, che celebra quest’anno i 40 anni di fondazione della società

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura