SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“La sostanza, quando si attacca un avversario con veemenza, sembra strumentale”

Maurizio Tonini Bossi a Riccardo Pizzi sul manifesto di Diritti al Futuro: "quale beneficio da ricerca punizione?"

Autonoleggio Mariotti Senigallia
Diritti al Futuro-manifesto abusivo

Gent.mo Avv. Riccardo Pizzi, “La forma è sostanza”, Lei afferma !; la sostanza, quando si attacca l’avversario politicocon così tanta veemenza sembra soltanto strumentale per perseguire un risultato, ma quale risultato ??

Quale beneficio se ne ricava quando il cittadino elettore si trova di fronte ad episodi che di sostanza (politica) non hanno nulla se non la ricerca di una punizione che, chissà, vorrebbe essere di esempio, “educativa” !

Non potrebbe trattarsi, anzichè dell’avversario Politico da abbattere, di un “volontario volenteroso” impegnato nel rappresentare idee, aspirazioni ideali, trasparenti, positive, attraverso un’ immagine, un gesto che, è fuori di dubbio, non sapeva essere “deturpante” ma che poi ha rimosso poiché nessuno è tuttologo di fronte a norme sconosciute.

La immediata rimozione dell’ ”abuso politico” a Lei non sembra sufficiente; Lei ha mai visto un Vigile Urbano che di fronte ad un automobilista che si posiziona in zona vietata e prima ancora che scenda dall’auto venga sanzionato, anziché indurlo ad andarsene ?? A prima vista, la questione potrebbe sembrare di scarsa rilevanza, Lei afferma; a me sembra che proprio di questo si tratti, di inconsistente rilevanza ma evidentemente in Politica così non sembrerebbe; ma di quella Politica l’Uomo qualunque non ne può più !!

Quanto poi alla Sue affermazioni secondo cui l’episodio da Lei riportato sarebbe frutto di un partito politico che avrebbe disatteso le proprie idee sulla riqualificazione urbana, francamente mi sentirei di non entrare neppure nel merito per lasciare il giudizio alla pubblica opinione, la stessa di cui ho fatto cenno, quella che non ne può più !

Gent.mo avvocato spero non me ne voglia per questi mie liberi pensieri personali; nulla cambia rispetto alla stima ed Amicizia che nutro per Lei.

 

Commenti
Ci sono 3 commenti
Gnagnolo
Gnagnolo 2019-09-19 13:36:28
Alla terza riga mi è venuto un attacco di orchite.
matteo 2019-09-19 13:43:20
Chiedo scusa ma quale tuttologo serve per capire che per attaccare un manifesto, tra l'altro su un monumento, pubblico, bisogna QUANTOMENO richiedere un permesso? Lei avrebbe fatto la stessa cosa su, ad esempio, Colosseo, loggia della signoria, o altro monumento più conosciuto? O si sarebbe informato visto che tuttologo nessuno lo è?
Riccardo Pizzi 2019-09-19 14:59:27
Sig. Tonini Bossi, Le rispondo brevemente qui nella speranza che possa leggere. Ma parto riprendendo la parte finale del Suo intervento, ringraziandoLa per le parole usate verso di me, perchè sono le cose più importanti a cui tengo. La stima e l'Amicizia sappia che sono ricambiate. Anche e soprattutto nella diversità di pensieri e vedute del caso specifico; nel merito, premesso che ritengo non paragonabile tale vicenda con l'esempio dell'automobilista, il mio intervento è stato da cittadino, perchè si rispettasse la legge. Senza alcun intento di "attaccare l'avversario politico". Quanto accaduto ha una enomre sostanza politica, e questo perchè l'episodio ha interessato uno dei più bei monumenti storici di Senigallia, come Porta Lambertina. E questo lo dico perchè son convinto che ogni cittadino sia politico e faccia con le proprie azioni quotidiane politica, nel senso più nobile del termine. Con la speranza di poterLa incontrare e confrontarci, come fino ad ora ci è capitato. Le auguro una buona giornata.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!