SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il verde è importante, ma va conservato: ecco i divieti e le multe a Senigallia

Il regolamento predisposto dal Comune: niente uso fuori orario, campeggi e pubblicità senza permesso

1.853 Letture
commenti
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner
I giochi pubblici nel parco della Pace al Vivere Verde di Senigallia

Vivere a contatto con il verde, ammirarne la bellezza, sembra cosa ovvia, ep-pure la crescita impetuosa delle città e la cementificazione hanno allontanato le persone dal contatto con la natura.


Parchi e giardini rappresentano, allora, un bene prezioso e sono una forma di cura vera e propria, che influisce sia sulla sfera fisica sia su quella psichica.

Pensiamo ai bambini: stare all’aperto è una condizione naturale, oltre che un evidente piacere. Attraverso il gioco, il movimento, il contatto diretto con gli elementi della natura, imparano a conoscere la realtà che li circonda. Anche i meno giovani hanno l’opportunità di incontrarsi e socializzare nei giardini pubblici, combattendo così la solitudine ed evitando che possano sentirsi abbandonati.

Il Comune di Senigallia, pertanto, al fine di raggiungere l’obiettivo di conservazione, valorizzazione dei parchi, dei giardini pubblici e delle aree verdi comunali e di promuoverne la fruizione da parte della collettività, nel rispetto dei beni che vi si trovano, ha imposto divieti e limitazioni (art. 22 Regolamento di Polizia Urbana e art. 18 Regolamento del verde urbano).

Nei giardini e parchi pubblici è vietato praticare giochi o attività sportive fuori dalle zone appositamente attrezzate, che possano ostacolare la sicurezza, il benessere e lo svago di chiunque utilizzi l’area verde. E’ vietato percorrere la parte riservata ai pedoni con veicoli di qualsiasi genere, camminare su spazi erbosi, quando espressamente vietato, o calpestare aiuole fiorite, cogliere fiori, tagliare erbe, danneggiare o imbrattare i giochi, gli arredi, i cestini, le recinzioni, gli impianti di irrigazione e di illuminazione e la segnaletica presente.

Vietato anche gettare rifiuti fuori dagli appositi contenitori, salire sugli alberi, scuoterli o danneggiarli, utilizzare l’ attrezzatura installata dall’Amministrazione per scopi ludici, ricreativi destinati al gioco dei bambini quando si sia superato il limite d’età stabilito per l’uso degli stessi.

Non si possono utilizzare impropriamente, danneggiare e imbrattare le panchine e i tavoli. Non si possono introdurre seggiole, tavolini, panche personali. Non si può accedere ai giardini pubblici e alle aree destinate a verde pubblico con qualsiasi mezzo motorizzato anche se spinto a mano, tranne nel caso di motocarrozzette per il trasporto dei disabili. Non si può campeggiare, installare tende e pernottare.

L’uso delle aree verdi e delle loro strutture, per manifestazioni o scopi commerciali e l’affissione di avvisi e manifesti sono subordinati ad apposita autorizzazione, che deve essere rilasciata dall’Amministrazione comunale.

Le sanzioni, per chi viola le disposizioni, vanno da euro 50,00 a 500,00.

Da

Polizia Locale

Commenti
Ci sono 3 commenti
Mario2 2019-08-25 11:03:16
In poche parole guardare ma non toccare. Per fortuna i controlli sono pari a zero e se mio figlio vuole farse una corsa in un prato non gli verrà mai negata.
un povero tra i poveri (di politica) 2019-08-25 20:13:46
Ma il parco o "BOSCO come lo chiama il sindaco" quando viene curato? Si quello a sud degli impianti sportivi. L'erba alta (viene tagliata solo prima di agosto ma solo dove saranno parcheggiate le auto di coloro che pagano il parcheggio delle auto per poi andare con la famiglia al mare. Dopo l'inverno un trattore passa ovunque a tagliare quello che viene via in fretta altrimenti resta li. I fossi di scolo pieni d'acqua in quanto le cavitoie non vengono aperti e l'acqua diventa talmente puzzolente e malsana ma cova di zanzare che infestano la zona. Le nutrie passeggiano liberamente con le loro famigliole incuranti di chi passa sulle stradine interrate anzi bisogna fare attenzione con i bambini. Ma c'è chi controlla tutto questo o fate finta di niente perchè delle saline non ve ne frega niente?
elisaalbani 2019-08-26 14:02:09
Un po’ eccessivo a mio parere, tranne quello che riguarda i rifiuti, che purtroppo nessuno controlla e l’inciviltà Della gente spopola. Se facessero davvero multe per chi getta rifiuti fuori dai cassonetti il comune di Senigallia sarebbe stra ricco.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura