SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Parcheggiatori abusivi e abusivismo commerciale: denunce e sanzioni a Senigallia

Operazione dei Carabinieri in centro storico e sul lungomare

2.610 Letture
commenti
Fabbri Infissi Senigallia - Dierre - Bonus fiscale 50% infissi, porte e cancelli
Carabinieri, controlli

I Carabinieri della Stazione di Senigallia hanno messo in campo diverse pattuglie per frenare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi.

In tal modo hanno sorpreso nelle ultime ore in piazza Manni, nel pieno centro cittadino, un nigeriano mentre svolgeva l’attività abusiva di parcheggiatore, per cui veniva contravvenzionato in relazione agli articoli 7 e 15 bis del Codice della Strada.

Inoltre, l’uomo veniva denunciato perché sprovvisto dei previsti documenti di permanenza sul territorio nazionale.

Analogamente i militari procedevano nei confronti di altro extracomunitario, senegalese, che, in piazzale Bixio, nei pressi del porto turistico, svolgeva anch’egli l’attività di parcheggiatore.

Anche quest’ultimo veniva contravvenzionato.

Il contrasto all’abusivismo si è ripetuto sul lungomare: sul tratto di spiaggia da Lungomare Marconi a Lungomare Alighieri, con alcune pattuglie e militari in abiti civili, i Carabinieri hanno trovato un ambulante mentre esercitava l’attività di commercio su aree demaniali marittime in forma itinerante senza essere in possesso della prescritta autorizzazione amministrativa e senza il nulla-osta del Comune di Senigallia. Al venditore, senegalese, regolare sul territorio nazionale, veniva contestata la relativa violazione di norme regionali in materia di commercio su aree pubbliche per complessivi 5.000 euro.

Inoltre, venivano sequestrati amministrativamente: 8 portafogli, 192 borse, 15 borse e 28 teli di mare. Altri venditori abusivi, avvedutisi dei controlli dei carabinieri si davano alla fuga ed abbandonavano sull’arenile di Lungomare Alighieri alcuni borsoni che venivano recuperati e sequestrati: contenevano 8 borse da donna, 7 giacche a vento, 6 polo, 10 t-shirt, 20 bermuda e 21 paia di scarpe.

Infine a Serra de’ Conti, i militari della Stazione di Montecarotto, alle ore 22,00 circa del 18 agosto, nel centro abitato, fermavano e controllavano un veicolo con a bordo un 18enne ed un 19enne. A seguito di perquisizione, si rinveniva una modica quantità di marijuana che veniva sequestrata amministrativamente. I due venivano poi segnalatati alla Prefettura di Ancona.

Commenti
Ci sono 3 commenti
Glauco G. 2019-08-19 14:42:38
Continuo a trovare assurdo un contrasto all'abusivismo votato solo a fare multe e quindi creare solo abusivismo massiccio in futuro. Dove sarebbe il contrasto quando si fa una multa di 5.000 euro ad un uomo (non mi frega la razza, il credo religioso, ecc) che indubbiamente vive nell'illegalità con la vendita di materiale contraffatto ma che non avrà mai i soldi per pagare una multa da 5.000 euro....cosa gli rimane da fare? domani riprenderà la sua illecita attività e non pagherà mai la multa.... se proprio vorrà pagarla..dovrà intensificare il commercio illegale così da avere i soldi per pagarla....quindi? cosa abbiamo creato? che cosa abbiamo risolto?... chi oggi è stato beccato e multato si sposterà a Fano e quando quelli di Fano verranno beccati si sposteranno a Senigallia (ho preso due città a caso)... contrasto zero..multe che non verranno mai pagate e perdita di tempo per tutti.... bisogna colpire chi da loro la merce e non solo loro che la vendono....vada che ogni tanto si crei un po di fuga dai parcheggiatori me bisogna contrastare i fenomeni dell'abusivismo in altri modi..non serve distruggere un uomo con multe stratoferiche (che poi stranamente la legge bastona così pesantemente chi lavora nell'illecito della moda ma non così pesantemente con altri abusivi...mmmm strano).....cosa fare? io per primo non so cosa fare...posso solo documentarmi e scoprire se altre città hanno debellato il fenomeno e come hanno fatto..per poi magari copiarlo (se fattibile nel nostro territorio ovviamente)...altre soluzioni sono solo articoli di giornale per tentare di far tacere tutti quelli che come me vorrebbero risolto questo problema dell'abusivismo...(stranieri italiani non mi interessa chi fa queste cose....a me interessa che finiscano di farlo)...con questo ...rispetto per choi sta in strada per proteggerci...loro non hanno colpe...semplicemente non hanno strumenti per fare il loro lavoro...diamoglieli!!
Mario2 2019-08-20 11:56:36
@Glauco G. in Italia siamo oltre 60M con un tasso di disoccupazione che sfiora il 10%, dire "semplicemente non hanno strumenti per fare il loro lavoro...diamoglieli!!" non mi sembra cosi scontato. Continuare ad importare disoccupati anzichè aiutarli nel loro paese, con una situazione generale al limite del disastroso, non porterà a niente, questi fenomeni sono conseguenze di problemi molto più grandi creati da persone che prima portano guerre e depredano le risorse di altri paesi poi cerca di pulirsi le mani con questa falsa solidarietà, la solidarità di far morire in mare queste persone e se riescono arrivare farle mendicare o svolgere attività illegali perchè altro non possiamo offrire. Noi siamo tutti complici perchè alla fine ci sta tutto bene purchè non si tocchi il nostro benessere e non dite che non è vero.
Glauco G. 2019-08-20 13:46:57
Il mio dire "semplicemente non hanno strumenti per fare il loro lavoro...diamoglieli!!" era per dire che servono legge e normative differenti e piu efficaci rispetto al nulla che abbiamo oggi...anzi al fumo che abbiamo oggi.......
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura