SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Cresciamia - Crescia fusion, torta al testo, cresceria - Lungomare Alighieri Senigallia (AN)

Lutto a Senigallia per la scomparsa del prof. Nazzareno Montesi

L’ex docente si è spento all’ospedale cittadino nella giornata del 9 agosto

lutto

Lutto a Senigallia per la scomparsa del prof. Nazzareno Montesi. L’ex docente si è spento all’ospedale cittadino nella giornata del 9 agosto.

Montesi, professore di Francese in pensione, è stato per anni una figura di riferimento per i tantissimi studenti cresciuti sotto la sua ala; in tanti lo ricordano in queste ore per le sue doti umane e per la sua immensa cultura che spaziava in tutti gli ambiti letterari.

Commenti
Solo un commento
stefano 2019-08-11 19:39:39
Les diex s’en vont. Sono queste le notizie che non si vorrebbe che mai arrivassero .
Per quelli della mia generazione. che lo hanno avuto come docente negli ormai lontani anni ’70 al “Liceo Classico –Scientifico Perticari”, oltre che un professore è stato un formatore , uno spronatore infaticabile a guardare le cose in profondità, mai in e con superficialità. Inoltre è stato un amico.
Le sue lezioni di letteratura Francese erano una sorta di Messa Granda. Avrebbero potuto durare una giornata intera , non avrebbero mai annoiato . La sua docenza era calzante,innovativa,rivoluzionaria sempre elargita con “esprit de finesse”. Mai ripeteva le stesse cose,con le stesse parole, sullo stesso libro, per dirla come la canzone di Venditti.
Sono voluto andare a rileggere qualche riga degli appunti delle sue lezioni (conservati gelosamente) e,oltre alla commozione, ho trovato ancora il modo di accrescimento culturale.
Pretendeva molto dai suoi allievi, ma dava anche molto. Soprattutto voleva che nessuno rimanesse indietro , era per Lui inconcepibile che un giovane non si lasciasse permeare dalla cultura.
E poi, anche dopo gli anni di Liceo, gli incontri per le vie della città dove era solito camminare , o con la bicicletta con quegli enormi mazzi di fiori , che non ho mai capito dove li andasse a trovare e a cogliere, sempre interessato a come andavano le cose e sempre contento se vedeva che la cultura era ancora messa in primo piano nella vita.
E’ uno di quei professori che lasciano il segno .Mi ha insegnato molto,non lo dimenticherò.
Bonne chance,Ninni.

stefano bernardini
ex allievo del Liceo Scientifico
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!