SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“The Immortal Light” sbarca a Senigallia

Il ricordo del genio di Leonardo Da Vinci parte proprio dalla nostra città il 16 luglio

Leonardo Da Vinci

Il prossimo 16 luglio, presso la Biblioteca Antonelliana di Senigallia, si terrà, uno dei primissimi eventi che l’International Committee Leonardo da Vinci organizzerà in provincia di Ancona.

Il comitato internazionale, organizza eventi in dodici regioni italiane e molti paesi esteri, alla base c’è per l’espressione del concetto di universalità del genio toscano. Gli elementi fondanti la progettazione sono infatti rappresentati dalla promozione della Pace attraverso la cultura e la condivisione; per questo motivo facenti parte del progetto troviamo i Centri per l’UNESCO. Un progetto dunque che vuole essere garante dell’eccellenza italiana, e che questa debba essere espressa all’interno dei siti storici e paesaggistici più importanti della nostra penisola. L’evento con il patrocinio del Comune di Senigallia, sarà organizzato in collaborazione con l’Associazione culturale Comunicarte, associazione che si prefigge lo scopo di promuovere il ricco patrimonio storico, artistico ed archeologico della regione Marche; l’associazione inoltre organizza visite guidate per gli iscritti, iniziative culturali e convegni divulgativi sull’arte frutto di ricerche storico-artistiche.

Il nome del progetto del tour internazionale è “Leonardo The Immortal Light”, progetto commemorativo dei 500 anni della morte del genio di Leonardo da Vinci in tutto il mondo. L’evento inizierà a Senigallia alle ore 16.30. La serata vedrà l’intervento iniziale della studiosa Sara Bacchiocchi che presenterà il suo libro trattante proprio una delle opere monumentali più importanti della città di Senigallia, la Rocca Roveresca, un libro che cerca di riunire informazioni riguardanti la Rocca e i personaggi che sono passati per le sue mura e i suoi cunicoli.

Per l’occasione sarà presentata la ricerca e le ultime scoperte di Annalisa Di Maria sull’opera più importante di Leonardo. Il Libro Leonardo e la Scuola Neoplatonica presentato al Salone del Libro di Torino nello Spazio Marche. Una scoperta che, rivoluziona il significato delle opere di Leonardo, una testimonianza archivistica e di studi di laboratorio, per confermare il rapporto di Leonardo con il mondo platonico dell’anima, delle idee e dell’amore. Un viaggio attraverso la simbologia alchemica ed esoterica, che hanno contraddistinto il complesso mondo del maestro, facendolo divenire nell’universo il sommo, il filosofo, l’artista scienziato, il genio universale. Un neoplatonico, il piú grande del suo tempo, l’unico che piú di tutti cercò di rendere l’anima immortale attraverso le parole di Platone e, a creare intorno a sé, quella conoscenza basata sull’esperienza. La Gioconda, l’opera che rappresenta la sua vita, il suo viaggio, tutta la sua arte, attraverso quel viso, Leonardo, ha immortalato sé stesso e la bellezza eterna dell’arte. Grazie alla scoperta della studiosa condotta sulle velature della Monnalisa, l’opera di

Leonardo acquista una dimensione come non la si era mai vista, come un eco profondo lascia l’ascoltatore in bilico verso l’idea d’immortalità.
Insieme alla studiosa saranno presenti altri membri del comitato internazionale, tra cui lo scultore premio della Pace nell’arte dell’ONU Andrea da Montefeltro con all’attivo più di 200 opere presenti in importanti contesti museali e accademici, tra le opere più importanti si ritrova la Croce dell’Apocalisse collocata nei Musei Vaticani. Per l’occasione si illustrerà l’opera commemorativa creata appositamente per i 500 anni del genio vinciano. Il premio Internazionale Leonardo The Immortal Light che ha già visto la premiazione di tredici personaggi illustri della ricerca medica, ingegneria,musica, astronomia; dalla Scuderia Ferrari al Premio Oscar Nicola Piovani.

Gli organizzatori sostengono che per l’occasione si annuncerà il prossimo premiato. All’interno della serata sarà inoltre presentato il grande progetto filantropico nato per l’anniversario che presenta lo scopo di creare un certo numero di borse di studio per la ricerca e progetti di recupero artistico.

Dagli

Organizzatori

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura