SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Perturbazione finita a Senigallia, si lavora su alcune situazioni ancora critiche

La città è quella che ha visto la più grande quantità di pioggia. Si torna alla normalità, critico stato via Cavalieri Vittorio Veneto

3.152 Letture
Un commento
Santoli Service - Servizi edili ed elettrici - Marzocca di Senigallia
Via Cavalieri Vittorio Veneto allagata

La forte perturbazione abbattutasi nelle ultime ore Senigallia è definitivamente passata.

Gli operai del Comune, il personale della Polizia municipale e i volontari della Protezione civile sono al lavoro insieme alle imprese private per interventi di ripristino nelle aree più colpite. A loro si sono unite anche delle squadre di protezione civile appositamente inviate dalla Regione Marche.

Le situazioni più critiche interessano al momento via Colombo, via Cavalieri di Vittorio Veneto (foto del 10 luglio), alcune strutture alberghiere del lungomare, e certi tratti dell’arenile.

Contestualmente è stata avviata anche la ricognizione dei danni alle alberature del territorio, al fine di poter realizzare quanto prima gli interventi più opportuni per la messa in sicurezza della circolazione viaria.

“Continuiamo a lavorare – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – per risolvere nell’ambito delle prossime otto ore tutte le maggiori criticità venutesi a creare tra ieri pomeriggio e stamattina. È bene precisare che gli allagamenti verificatisi in vari punti della città sono riconducibili esclusivamente alle copiose precipitazioni delle ultime ore, che hanno visto cadere ben 57,8 mm di pioggia; i livelli del fiume Misa e del reticolo fluviale minore, infatti, sono rimasti nella norma per tutta la fase dell’allerta.Come sempre il mio ringraziamento va a tutta la filiera delle persone che si sono adoperate fin da ieri pomeriggio per rispondere ai bisogni dei cittadini e per ripristinare i danni provocati dal maltempo”.

Nello specifico, in base ai dati forniti dalla Protezione civile regionale, Senigallia è stato il centro urbano dove è stata osservata la maggior quantità di pioggia caduta nelle ultime 24 ore: 92,4 millimetri nelle ultime 24 ore, di cui 57, 8, equivalenti a oltre 230 milioni di litri d’acqua, caduti nell’arco di poco più di due ore, tra le ore 10,30 e le 12,45 di oggi, quantitativo ben superiore a quello che un normale sistema fognario cittadino è in grado di smaltire in un tempo così breve.

Commenti
Solo un commento
Io 2019-07-10 22:30:19
é stato un forte fenomeno pluviometrico, ma purtroppo nulla di eccezionale. sono evidenti le problematiche di rischio idrogeologico di alcune porzioni di città. io pretenderei più serietà dal primo cittadino. serve un'intervento strutturale sul sistema fognario già malandato dopo l'alluvione, e non la costruzione di nuovi parcheggi in asfalto o l'eliminazione di piante e aiuole verdi (come ad esempio nell'intervento vicino alla stazione, è evidente che la pavimentazione in asfalto è un errore di progetto, come tanti altri interventi eseguiti recentemente di impermeabilizzazione del suolo). è ora di iniziare a spendere per la messa in sicurezza del territorio, e non soltanto per le piste ciclabili o per la pedonalizzazione del lungomare. bisognerebbe dirottare risorse ed energie veramente per il bene di tutti, in primis i cittadini, e non soltanto per coloro che sono di passaggio nel periodo estivo.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!