SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Albergo Bice - Nuova sala convegni - Hotel e ristorante - Senigallia

Disinfestazione da zanzare e pappataci su tutto il territorio comunale.

L'intervento a cavallo tra le notti del 4 e 6 luglio

1.655 Letture
commenti
La zanzara tigre

Nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 luglio l’intervento riguarderà tutto il lungomare e la città (centro storico, Piano Regolatore, Vivere Verde, Cesanella, Cesano, Saline, Ciarnin, Borgo Coltellone, Borgo Ribeca, Borgo Catena, Borgo Mulino, Borgo Bicchia), mentre nella notte tra venerdì 5 e sabato 6 luglio saranno interessate tutte le frazioni (Marzocca, Montignano, Castellaro, Gabriella, San Silvestro, Sant’Angelo, Grottino, Filetto, Bettolelle, Vallone, Borgo Passera, Cannella, Roncitelli, Scapezzano, Brugnetto). Le operazioni di disinfestazione si svolgeranno orientativamente tra la mezzanotte e le ore 6 del mattino.

Quello utilizzato, è un prodotto innocuo per persone e animali e agisce solamente sugli insetti bersaglio. Tuttavia, a puro titolo precauzionale, nelle notti sopracitate, si invitano i cittadini a osservare i seguenti accorgimenti: mantenere chiuse porte e finestre, ritirare gli indumenti posti ad asciugare all’aperto, tenere in casa i propri animali domestici, lavare frutta e verdura provenienti da orti privati.

In caso di pioggia gli interventi verranno posticipati alle notti successive. Per eventuali informazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 800 173019 o 073786545. Al fine di rendere più efficace l’azione di disinfestazione, si invita la cittadinanza a consultare sul portale istituzionale www.comune.senigallia.an.it l’apposito vademecum contenente le istruzioni e le buone pratiche da assumere in ambito privato per prevenire e contrastare la presenza degli insetti.

Si ricorda infine, che la disinfestazione viene effettuata al fine di contenere il più possibile la presenza della zanzara tigre (Aedes albopictus), potenziale veicolo di virus all’uomo. L’eventuale presenza massiva di altri insetti (mosche, moscerini, cavallette, ecc.), imputabile a condizioni meteo climatiche favorevoli alla loro diffusione, non si lega a specifici rischi igienico sanitari per la popolazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura