SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Barriere anti-rumore lungo la ferrovia, la Lega chiede un maggiore coinvolgimento dei cittadini

«La partecipazione diretta dei singoli cittadini e dei comitati deve essere visto come elemento positivo»

Car Multiservice Senigallia - Promozioni Peugeot giugno 2019
Barriere anti-rumore

In merito alle barriere antirumore che sono in una fase avanzata di studio da parte di Rete Ferroviaria Italiana RFI per le Marche, compresa Senigallia, sono certamente stati fatti alcuni passi avanti rispetto alle posizioni espresse inizialmente dal Sindaco di Senigallia.

E’ stata riconosciuta l’ampia valenza socio-economica, ambientale, urbanistica, territoriale e paesaggistica della questione. Finalmente è stato deciso di affrontare il problema delle barriere in maniera coordinata tra la Regione Marche e tutti i Comuni coinvolti. A parere del Direttivo della Lega di Senigallia, manca però ancora un passaggio fondamentale: il coinvolgimento sostanziale della popolazione residente e non solo quello delle Istituzioni quali Regione e Amministrazioni Comunali.

La partecipazione diretta dei singoli cittadini e dei comitati deve essere visto come elemento positivo e non di disturbo nei confronti dell’Amministrazione Comunale. Come è stato nel caso della Strada Complanare a Senigallia, tale contributo potrà consentire sia di migliorare tecnicamente il progetto limitandone l’impatto nei suoi vari aspetti, sia di adottare misure di mitigazione dei disagi nei confronti di coloro che abitano nei pressi delle barriere.

Per i motivi sopra esposti la Lega di Senigallia chiede all’Amministrazione Comunale di organizzare, in parallelo con gli incontri a livello istituzionale, specifici incontri con la cittadinanza e di mettere a sua disposizione tutta la documentazione in proprio possesso sia in forma cartacea che anche tramite un portale Internet dedicato.

Infine, propone di favorire la presentazione da parte di singoli cittadini e/o di comitati di eventuali osservazioni, da valutare singolarmente, utilizzando lo stesso meccanismo previsto per la presentazione delle osservazioni al Piano Regolatore Generale comunale.

In definitiva la Lega chiede all’Amministrazione Comunale di dimostrare, con i fatti, la propria conclamata democraticità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura