SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Sostenibilità ambientale ed economica, la chiave del sistema agricolo regionale”

Il tema sarà al centro del convegno organizzato da ConMarcheBio giovedì 6 giugno alle 17 a Senigallia.

Ortaggi, frutta, verdura, agricoltura biologica

La filiera marchigiana per la valorizzazione dei seminativi biologici: dalla coltivazione alla commercializzazione. Un progetto per migliorare la sostenibilità ambientale del sistema agricolo regionale”.

È questo il titolo del convegno che si terrà giovedì 6 giugno 2019 dalle ore 17.00 alle ore 20.00, presso la Sala Conferenze Palazzetto Comunale Baviera di Senigallia (AN), organizzato dal Consorzio Marche Biologiche nell’ambito del Progetto Integrato di Filiera Agroalimentare finanziato dal PSR Marche 2014/2020 – sottomisura 1.2. Trasferimento di conoscenze ed azioni di informazione.

Dopo i saluti introduttivi di Francesco Torriani, Presidente del Consorzio Marche Biologiche e del Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, sono previste tre relazioni che affronteranno il tema della sostenibilità ambientale del sistema agricolo regionale sia in termini politici che tecnico – agronomici. In particolare, il Prof. Francesco Solfanelli dell’Università Politecnica delle Marche affronterà il tema degli “Obiettivi ambientali della nuova Politica Agricola Comune (PAC) post 2020”, il Dottore Agronomo Stefano Bortolussi affronterà il tema delle “Pratiche di agricoltura conservativa nei sistemi di coltivazione biologici” e infine la dott.ssa Francesca Falconi affronterà l’argomento delle “Metodologie per la misurazione della sostenibilità ambientale della filiera biologica”.

A seguire sono previsti diversi interventi programmati, tra i quali Bruno Sebastianelli e Sara Priori della Terra e Cielo, Giovanni Girolomoni della Girolomoni Coop, Pierfrancesco Fattori della Montebello Coop, Matteo Gazzola della TOF, Matteo Tinelli di BMS e Paola Santi di EcorNaturaSi. Le conclusioni saranno portate dal Vice Presidente e Assessore all’Agricoltura della Regione Marche Anna Casini.

Il tema della sostenibilità ambientale – dichiara il Presidente del Consorzio Marche Biologiche Francesco Torriani – congiuntamente al tema della sostenibilità economica, sono fondamentali per assicurare il futuro del nostro sistema agricolo regionale. La nuova PAC post 2020 darà molta importanza ad un modello agricolo capace di coniugare questi due aspetti in una logica territoriale. È evidente che per coniugare questi due aspetti sarà fondamentale migliorare sia la tecnica agronomica, e da questo punto di vista le pratiche di agricoltura conservativa nei sistemi di coltivazione biologici vanno nella giusta direzione, che la capacità di monitorare effettivamente l’efficacia di tali pratiche in maniera da poter “misurare” le cosiddette “esternalità positive
prodotte dall’agricoltura biologica sul territorio. Questo sia per dimostrare concretamente la loro efficacia e dare prova dei “servizi ecosistemici” erogati di fatto dall’agricoltura biologica (ricordiamo che i contributi a superfice previsti dalle misure agroambientali vengono erogati per questo motivo), ma anche per distinguere ulteriormente le nostre produzioni agroalimentare regionali dal resto del mondo e trasferire alla produzione agricola il maggior valor aggiunto attraverso progetti di filiera adeguati”.

Al termine del convegno sarà offerto un’apericena e, pertanto, per motivi organizzativi i partecipanti sono pregati di comunicare la propria partecipazione telefonando allo 0721/720221 (orari ufficio) o inviando una mail a segreteria@conmarchebio.it.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura