SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sabato 18 maggio “Parole di notte” per la Notte dei Musei

Nell'ambito di "Una città che legge e racconta"

Archivio comunale, Biblioteca Antonelliana

Sabato 18 maggio 2019, alle ore 21.00, la Biblioteca Antonelliana di Senigallia in collaborazione con l’associazione Liberi Pensieri di Trecastelli e la Lips, all’interno della rassegna “Una città che legge e racconta” presenta ‘Parole di notte’, finale regionale Marche Umbria della ‘Lega italiana poetry slam’.

Cos’è il Poetry slam? È una sfida poetica in cui il pubblico decreta il vincitore. Lo slam prevede letture ad alta voce dei poeti/performer in gara.

Uno o più MC’s (Master of Ceremony) conducono la serata e interagiscono con il pubblico. Allo slam partecipano 6-8 poeti/performer.

Ogni poesia deve essere autentica, cioè scritta dal performer. C’è assoluta libertà di tema, metrica ed espressione. È vietato l’utilizzo di oggetti scenici o accompagnamenti musicali. Solo voce, corpo e microfono. Le poesie non devono superare i 3 minuti di tempo.

Una giuria sorteggiata fra il pubblico e composta di cinque persone giudicherà ciascuna performance.

Saranno disputate due manche. Il vincitore del ‘Poetry slam’ si qualificherà alla fase successiva del campionato nazionale Lips.

Nell’appuntamento senigalliese Maestri di cerimonia saranno Francesca Gironi e Luigi Socci.

Ospite speciale: Alessandro Burbank. Burbank è poeta, performer, promotore di eventi culturali. Partecipa alla scena del Poetry Slam italiano dal 2009 vincendo la seconda edizione dello slam di Via de Poeti e un terzo posto nazionale nel 2016. Per l’associazione Maia onlus ha partecipato alla realizzazione del documentario Revolution Art Poetry in Palestina.

Ha vinto il concorso nazionale di poesia erotica Baffo/Zancopè all’età di 16 anni collaborando alle edizioni successive. Ha ideato con il soviet lagunare BlareOut le tre edizioni del festival di poesia e musica Andata&Ritorno a Venezia. Coltiva rapporti diretti con l’avanguardia londinese grazie all’amico e collega Steven J. Fowler esibendosi a Londra e a Edimburgo. Ha intrapreso un tour di tre mesi per l’Italia sponsorizzato da FlixBus.

Si è esibito al MAXXI di Roma nel contesto dell’evento Estate Italiana curato da Lello Voce e Valerio Magrelli. Ha collaborato con Natalino Balasso, Dargen D’amico nel contesto del festival Sottosopra di Castelfranco e con Willie Peyote in apertura al Flower Festival a Torino e anche con Dutch Nazari per lo spettacolo divulgativo per ragazzi “La poesia italiana da Montale a Gue Pequeno”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura