SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ponte Zavatti e via Giordano Bruno: l’Asur relaziona al sindaco

Dopo le segnalazioni dell’ ALA ispezione e richiesta di provvedimenti di competenza

Optovolante - Ottica a Senigallia - Centro ottico e optometrico
Ponte Zavatti

Altre due “battaglie” per la tutela della salute della gente vinte, almeno parzialmente, dall’Associazione Lotta all’Amianto.

Rispettivamente in data 25 aprile ed in data 3 maggio l’ALA ha segnalato all’apposito ufficio del Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4, la pericolosa presenza di amianto nei pressi del ponte Zavatti ed in via Umberto Giordano.

Nel primo caso, si evidenziava che vicino al passaggio pedonale del Ponte Zavatti è presente un ricovero attrezzi, ben visibile entrando nel passo della casa, che presenta copertura di amianto che non appoggia bene, sta per cadere ed è piegata in tensione.

Non è necessario essere degli esperti per rendersi conti che si tratto di una situazione estremamente pericolosa per la salute!

Considerando inoltre la vicinanza del capannone al marciapiede del Ponte Zavatti, l’ALA ha chiesto con forza di verificare anche la sicurezza per i pedoni.

Nel secondo caso, si evidenziava invece la presenza di coperture in cemento – amianto, vetuste e rovinate, nere e con muffa, in via Umberto Giordano 2/4 dove in un’abitazione si assiste a questo spettacolo!

Per vedere ancora meglio, basta accedere nella parte posteriore del cortile nei pressi di una traversa pedonale e ciclabile di Via Verdi.

A distanza di alcuni giorni è giunta la risposta da parte dell’ufficio competente del Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4 in cui si conferma che “il personale ispettivo del servizio ha proceduto alla verifica richiesta relazionando al sindaco del Comune di Senigallia per i provvedimenti di competenza”.

Insomma ancora una volta non siamo in periferia, ma in zone centrali di Senigallia e per queste ragioni poteva non essere indispensabile l’intervento dell’ALA per capire che qualcosa non andava.

In ogni caso ora si attendono sviluppi e soprattutto ci si augura che si faccia qualcosa di concreto per la tutela della salute della gente.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!