SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Chi spreca cibo è come se lo rubasse alla mensa dei poveri”

Duilio Marchetti sul problema dello spreco alimentare

Mercato Europeo del Commercio Ambulante - Senigallia - 17, 18, 19 maggio 2019
spreco alimentare, cibo

Gli sprechi li troviamo in tutti i settori della produzione e del commercio. Ad esempio sugli alimentari, in Italia, il volume del cibo preparato e non consumato tocca infatti circa un migliaio di tonnellate.

Bisogna riconoscere che oggi lo spreco del cibo, specie nelle case sta diminuendo.

Con il cibo che buttiamo, che scade, che non raggiunge le nostre tavole, che viene gettato via dalle mense, dagli ospedali o addirittura rimane a marcire nei campi senza neanche essere raccolto, si potrebbero sfamare milioni di persone.

I dati sono forniti dalla sede del Parlamento Europeo a Roma.

Chi spreca il cibo è come se lo rubasse alla mensa dei poveri. Per nutrire tutto il pianeta, il prossimo traguardo è proprio la riduzione dello spreco del cibo, intollerabile nei paesi più avanzati a danno delle nazioni dove la fame è ancora un problema sociale. E’ importante ricordare sempre che lo spreco di cibo non è mai semplicemente “alimentare”: Insieme agli alimenti sprechiamo le risorse utlizzate per produrli, come acqua, suolo ed energia.

A livello europeo, la situazione degli sprechi alimentari è grave: si registrano grosse quantità di tonnellate di cibo sprecate, per un valore approssimativo di alcuni miliardi di euro. I buoni risultati ottenuti dalla legge Gadda devono essere considerati uno sprone, un trampolino per nuove azioni.

L’Italia, grazie a questa normativa è stato il primo paese al mondo a dotarsi di un efficace strumento capace di combattere in modo strategico il tema dello spreco. Ci auguriamo che nel futuro ci sia ancoro più impegno da parte del governo, delle regioni e dei comuni in collaborazione con i Ministeri della salute e della pubblica istruzione, per riuscire a ridurre maggiormente lo spreco alimentare.

Duilio Marchetti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura