SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Presentazione a Senigallia del libro di Francesco Giubilei su Europa sovranista

Iniziativa culturale e politica di Centro Studi europeo Patria Europa e Ass. Energie per Senigallia, Energie per le Marche

Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
Europa Sovranista - libro di Francesco Giubilei

Sabato 18 maggio alle ore 18 la nuova sala conferenze del Palazzo Baviera ospiterà un’iniziativa di qualità e di attualità, organizzata e promossa dal ‘Centro Studi europeo Patria Europa’, dall’Associazione ‘Energie per Senigallia, Energie per le Marche’ e dal think tank ‘Nazione Futura’.

Ospite d’eccezione il giovane Francesco Giubilei, fondatore e Presidente nazionale di ‘Nazione Futura’, ma anche editore, a cui è stata vietata, quest’anno, la presenza al Salone del Libro di Torino.

“La tendenza in atto già da molti decenni – affermano Massimo Bello e Claudio Piersimoni del Centro Studi europeo Patria Europaè di una progressiva erosione del concetto di nazione e di identità dei singoli popoli. La globalizzazione funge da immenso frullatore, in cui tutto si mischia e si confonde fino a diventare indistinto, uniforme, omologato. Oggi però, a contestare il fatto che la globalizzazione sia un processo ineluttabile che si può solo subire non sono più solo i ‘no-global’, ma anche molti rappresentanti di quell’opinione pubblica moderata, che non hanno mai desiderato soluzioni estreme ma che, in coscienza, sentono il dovere morale di dire basta e di rivendicare la difesa della propria peculiarità nazionale, linguistica, identitaria. Costoro non propongono di certo un ritorno al nazionalismo, bensì la ricerca di una diversa e più armoniosa collaborazione fra i popoli e soprattutto la garanzia che valori considerati definitivamente acquisiti – come la democrazia popolare – e che ora non lo sono più, tornino ad avere la supremazia di cui godevano in passato.”

“L’esigenza che accomuna i sovranisti – continuano Bello e Piersimoniè quella di tornare ad essere padroni del proprio destino e di continuare a credere nella supremazia della volontà popolare, in evidente rottura con l’approccio elitario e tecnocratico che accomuna l’establishment europeo. L’attuale modello dell’Unione Europea, infatti, è l’antitesi della democrazia popolare ed il sovranismo non può, né deve illudersi che questa, per come è fatta e per quello che esprime, si possa cambiare dall’interno. Se vorrà continuare ad esistere, l’Europa del futuro dovrà essere una comunità di democrazie costituzionali indipendenti e sovrane, ognuna con i propri obiettivi di benessere sociale ed economico, nella quale non esista competizione mercantilistica, dumping salariale, deflazione o sovrastrutture tecnocratiche, ma solo la leale interazione nel reciproco interesse e nella reciproca indipendenza e sovranità. La condicio sine qua non per il progresso, la libertà, l’unità e la stabilità europea, è solo questa.”

“La sfida che ci aspetta – concludo il Vice Presidente del Centro Studi europeo Patria Europa Massimo Bello e il responsabile del settore Cultura del Centro Claudio Piersimoniè certamente politica, ma anche culturale; perché se la spinta sovranista ha l’ambizione e il desiderio di essere duratura, dovrà generare anche una corrente culturale e di pensiero, che metta in rete personalità e menti oggi non coordinate fra loro e che sia, per sua natura, il laboratorio capace di dare profondità e lungimiranza a questa istanza, nell’ambito di un duplice percorso: fortemente identitario da un lato ma al contempo fortemente cooperativo a livello internazionale.”

 

E’ in questo contesto così delineato che va letto il convegno dedicato alla presentazione del libro di Francesco Giubilei, fondatore e Presidente del think tank Nazione Futura, intitolato: “Europa sovranista: da Salvini alla Meloni, da Orbàn alla Le Pen”, che si terrà a Senigallia sabato 18 maggio con inizio alle ore 18 presso la sala convegni del Palazzetto Baviera.

L’iniziativa culturale sarà moderata da Massimo Bello, Vice Presidente del Centro Studi europeo Patria Europa e Presidente dell’Associazione ‘Energie per Senigallia, Energie per le Marche’, e introdotta da una breve presentazione di Claudio Piersimoni, Responsabile del settore cultura del Centro Studi europeo Patria Europa. Al convegno è stata invitata anche l’on. Roberta Angelilli, già Vice Presidente del Parlamento europeo e candidata di Fratelli d’Italia alle elezioni europee del prossimo 26 maggio nel collegio dell’Italia centrale (Marche, Toscana, Umbria e Lazio).

Centro Studi europeo Patria Europa Senigallia-Bruxelles
Associazione Energie per Senigallia, Energie per le Marche
Think Tank Nazione Futura Roma

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!