SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Associazione di Storia Contemporanea a Torino per il Salone

L'Associazione senigalliese interviene anche sulla presenza di un editore fascista: "opposizione a ogni minaccia di democrazia"

Associazione Storia a Torino

Con l’apertura del XXXII Salone Internazionale del Libro di Torino, l’Associazione di Storia Contemporanea propone, nel proprio stand (Padiglione 2, J56), una ricca proposta editoriale, tra ristampe dei primi libri di successo e rilevanti novità fresche di stampa.

Queste ultime sono addirittura sei e troveranno spazio nell’arco di nove presentazioni calendarizzate negli spazi del Salone. Si tratta di un’edizione significativa, visto che la Regione Marche è ospite della kermesse sabauda e che nessun’altro ente o istituto di storia della nostra regione presenta un carnet così variegato di proposte: dalle vicende risorgimentali a quelle dell’età giolittiana, dalle guerre mondiali al secondo Novecento, senza dimenticare le pecularità della ricerca associativa, come la storia politica e delle donne, quella odeporica e, ancora, quella territoriale.

Tra le novità meritano una particolare menzione il volume collettaneo “L’avvento della Regione e la fine del Novecento 1970-2000” (Ed. Aras, 2019: domenica 12, ore 16.00, Spazio espositivo Regione Marche), a cura di Rita Forlini, Monica Diambra e Vanessa Sabbatini, che conclude il decennale progetto “Storia delle Marche nel XX secolo”; “Viaggiare nel mondo in guerra 1919-1945”, a cura di Marco Severini (Ed. Marsilio, 2019: lunedì 13, ore 16.30, Spazio espositivo della Regione Marche), un’innovativa ricostruzione del secondo conflitto mondiale dal punto di vista di viaggi e viaggiatori, di cui riportiamo la copertina;  “Esperienze di vita” di Carla Calcatelli (Ed. Ventura, 2019: domenica 12, ore 16.30, Spazio espositivo Regione Marche e alle 17.30 alla Sala Romania), le memorie inedite di una militante politica e sindacale nata a Corinaldo nel 1920 che ha trascorso la seconda parte della sua vita nel capoluogo piemontese; “Le Marche per la libertà”, a cura di Lidia Pupilli (Ed. Ventura, 2019: domenica 12, ore 13.00, Spazio espositivo Regione Marche) che prende spunto dal corso appena svolto dall’autrice nelle Scuole superiori delle Marche intorno ai caratteri e ai principi della Resistenza; e “Il circolo di Anna. Donne che precorrono i tempi” (Ed. Zefiro, 2019: domenica 12, ore 13.30, Spazio espositivo Regione Marche e ore 18.00, Sala Romania), l’ultima monografia di Marco Severini con cui si è voluto ricordare il contributo propositivo delle donne alle trasformazioni dell’età contemporanea e, in particolare, il centenario della legge (n. 1776, 17 luglio 1919) che ha riconosciuto la capacità giuridica alla donna. Infine “Vite da gatti”, libro di Lidia Pupilli, Lucia Tarsi e Simona Cardinali (Ed. Ventura, 2019: domenica 12, ore 19.00, Salottino Regione Marche e lunedì 13, ore 12.30, Sala Avorio) realizzato per un fine benefico.

Intanto, mentre continuano le polemiche sulla presenza di un editore vicino a Casa Pound alla manifestazione (denunciato per apologia di fascismo e il cui stand è stato nel frattempo spostato), l’Associazione di Storia Contemporanea comunica questa nota:

“Nella nostra vicenda nazionale ci sono già stati frangenti di arrendevolezza rispetto al fascismo, sconfitto dalla storia, e ai suoi rigurgiti nonché scelte di auto-isolamento. Per questo abbiamo deciso di essere presenti al Salone, perché la democrazia si costruisce giorno dopo giorno, difendendola e adottando una prassi di ferma denuncia e di vigile sorveglianza contro tutto ciò che la minaccia”.

Dopo il passaggio al Salone, alcuni di questi libri verranno presentati a Senigallia, nelle Marche e in altre regioni italiane tra la fine di maggio e la metà di giugno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!