SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: ricettazione e falso, donna condannata a 9 mesi

Pena sospesa: si sarebbe prescritta da sola delle ricette per prendere un antidolorifico

MC Coperture - Bonifica amianto, impermeabilizzazioni - Senigallia, Montecchio
Tribunale di Ancona

Condannata a 9 mesi, con pena sospesa, una trentunenne, di origine tunisina ma domiciliata a Senigallia, accusata di ricettazione e falso.


La decisione del Tribunale di Ancona, espressa martedì 7 maggio, è scaturita in seguito ad un fatto risalente al 2014, quando la donna, con forti dolori ai denti, si era vista prescrivere dal suo medico un medicinale antidolorifico contenente oppiacei.

Successivamente però la donna si sarebbe prescritta da sola, in altre tre occasioni, il medicinale, utilizzando un ricettario risultato rubato e falsificando la firma del medico, prima di essere scoperta da una farmacista e denunciata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura