SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Associazione a delinquere con furti in tutta Italia, Senigallia compresa: arrestate

Quattro donne in carcere: un furto ai danni di una anziana anche in città nell'estate 2018

972 Letture
commenti
Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
truffe-furti-anziani

Martedì 7 maggio 2019, a Martinsicuro (TE) e Alba Adriatica (TE), i Carabinieri della Compagnia di Osimo hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Ancona, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di quattro donne di etnia rom, ritenute responsabili di “associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti pluriaggravati, in concorso e indebito utilizzo di carte di credito e di pagamento”.


Le indagini, durate sei mesi, sono state condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo, consentendo di individuare gli appartenenti ad un sodalizio criminale radicato nella provincia di Teramo e dedito principalmente ai furti all’interno di appartamenti nelle regioni del centro – nord Italia.

In particolare, l’esistenza di una stabile organizzazione criminale con un programma criminoso delineato, che ha fatto sì che si potesse ipotizzare la richiamata associazione per delinquere, ha trovato concretezza dalle reiterate azioni delittuose del gruppo caratterizzate da identiche procedure di approccio ai danni esclusivamente di persone anziane [le vittime sono tutte ultrasettantenni], con una specifica suddivisione dei ruoli: una o due donne intrattenevano le vittime, spacciandosi, di volta in volta, per incaricate di pubblico servizio, fisioterapiste, medici, estetiste, o interessate alla locazione di appartamenti in zona, mentre gli altri appartenenti al sodalizio penetravano in casa, depredandola del denaro o dei preziosi ivi custoditi; ulteriori persone fungevano da palo allertando telefonicamente i complici in caso di interferenze indesiderate.

La reiterazione nel tempo delle condotte criminose ha portato a ritenere che le arrestate siano specialiste del settore.

Nello specifico, il gruppo criminale si è reso responsabile secondo i militari di almeno 24 episodi, commessi nelle province di Ancona, Rimini, Teramo, Ascoli Piceno, Viterbo, Rieti, Roma, Pesaro, Fermo, Forlì-Cesena e Firenze, scegliendo strategicamente di colpire persone anziane per la loro vulnerabilità e la nota abitudine di costoro di conservare oro e danaro contante in casa [la refurtiva sottratta è stata stimata in un valore complessivo di €. 80mila circa].

Un caso è avvenuto anche a Senigallia, il 1° agosto 2018, quando vi fu un furto aggravato in abitazione commesso ai danni di una donna 81enne: furono rubati 200 euro, numerosi monili in oro e la tessera bancomat con relativo codice segreto grazie a cui furono poi prelevati ulteriori 2.950 euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura