SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Asso Senigallia - Kit monouso posate, piatti e fondine biocompostabili per sagre

ResisTerra: un contest fotografico su Instagram in vista del 25 aprile a Senigallia

Seconda edizione del concorso promosso dal Movimento Donne contro i Fascismi. Ecco come partecipare

Fotografia

Si apre con numerose novità la seconda edizione del Concorso fotografico organizzato dal Movimento Donne contro i Fascismi di Senigallia in occasione della festa del 25 aprile, che si terrà al Foro Annonario, in collaborazione con Anpi e tutte le associazioni sul territorio della rete Antifascista.

La data storica del 25 aprile vuole riconnettere la memoria di un evento tanto significativo all’attualità cercando di declinare lo sguardo su un aspetto fondamentale, ovvero la prospettiva di un futuro rispettoso dell’uomo e dell’ambiente in cui vive.

Il consumo selvaggio a cui ci hanno disciplinato, per il bene di un’economia che ha allargato il divario sociale tra ricchi e poveri, sottratto a fasce sempre più ampie di popolazione il diritto alla salute e dirottato il tessuto sociale verso pratiche discriminatorie allontanando ogni spazio aggregativo e includente, è diventato oggi l’oggetto di una nuova resistenza.

Denunciare le scelte politiche ed economiche responsabili del biocidio in corso, combattere l’indifferenza che per anni le classi politiche hanno perpetuato sulla pelle dei cittadini e del pianeta vuole dire immaginare non solo un futuro sostenibile, ma una società radicalmente diversa, capace di mettere al centro la cura e il benessere di tutti, soprattutto attraverso la cooperazione e la valorizzazione delle differenze.

Per salvare la Terra abbiamo bisogno di tutti e non c’è spazio per lotte intestine tra poveri, grandi opere inutili e modelli unici a cui adeguarsi, serve la consapevolezza che il cambiamento è un percorso condiviso in cui ognuno ha un ruolo decisivo. La sfida è quella di ridare dignità alla vita umana, animale e vegetale attraverso la costruzione di alternative al sistema produttivo capitalistico.

Vogliamo quindi fissare simbolicamente questa nuova resistenza in scatti fotografici, capaci di aprire nuovi scenari e suggestionare la strada che vogliamo percorrere. Immagini di denuncia o di prospettiva rigenerata da una visione differente del rapporto tra uomo e natura.

Un rapporto che pensiamo debba nascere anche dal rispetto dei nostri corpi, dal benessere del quale dipende la qualità della nostro stato di salute fisica, psichica e emotiva. Liberarci da modelli che limitano la libertà di espressione e impongono un controllo aggressivo sui corpi rientra tra le priorità di una società attenta alla cura di ciascuno e desiderosa della felicità di tutti.

Quest’anno la novità principale riguarda il nuovo modo di veicolare le immagini: non un semplice Concorso, ma un Contest Fotografico su Instagram!

Condizioni per partecipare:
1) Per partecipare basterà postare le immagini sulla pagina movimento_donne con l’hashtag #resisterra.
2) Una giuria di professionisti premierà gli scatti più significativi che saranno esposti al Foro Annonario il 25 aprile.
3) Il concorso è aperto a tutte e tutti e non ha limiti di età.
4) Le foto potranno essere realizzate con ogni tipo di tecnica.
5) Il concorso è già iniziato! Per postare la tua foto hai tempo fino alle ore 24 del 23 aprile 2019! Quindi affrettati!
6) I vincitori saranno contattati direttamente con dm sul proprio profilo.
7) Sono previsti premi per un totale di 300€ in buoni da spendere in abbigliamento presso il negozio Upupa e Colibrì, in via Fratelli Bandiera 56, Senigallia.

Vi aspettiamo numerose e numerosi! Per festeggiare insieme!
Scopri di più e segui la nostra pagina Instagram movimento_donne

Movimento Donne contro i Fascismi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura