SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia - Centro ottico e optometrico

Vittoria Chiarenza ha parlato di Vasco agli studenti della Marchetti di Senigallia

Un emozionante incontro per l'autrice e gli alunni

Vittoria Chiarenza

Si è concluso oggi, venerdì 5 aprile, alle ore 10 il secondo incontro di Vascologia, tenuto da Vittoria Chiarenza, nella classe 3D della Scuola Media Marchetti.

L’idea di invitare la giovane autrice a raccontare il suo ultimo libro (nel 2012 aveva già pubblicato la sua tesi di Laurea “Vasco Rossi, un ponte tra le generazioni” e nel 2014 il primo libro “The Complete Vasco Rossi”) è stata della Professoressa Paola Pancotti.

“Ho accettato con immenso piacere – dichiara Vittoria – questa opportunità di poter raccontare ai ragazzi la mia storia e la mia grande passione per la musica di Vasco. La mia vita è stata segnata da grandi dolori e parlarne può, secondo me, aiutare altre persone, soprattutto i più giovani. Non è per niente facile vivere, ma ogni giorno dobbiamo trovare il coraggio di farlo (“vivere è come un comandamento!”, canta Vasco in “Vivere”) e non arrenderci mai… E la musica può aiutare perché, come hanno detto i ragazzi, “tranquillizza, carica, diverte, consola, dona serenità , allegria e fa compagnia” (vedi foto allegata).

La musica ha anche un altro potere: salva le anime e Vasco ha salvato la mia con “Anima Fragile” (1980). Dopo l’ascolto di questa canzone ogni episodio accaduto nella mia vita ha trovato il giusto senso: ho accettato un passato che non potevo cambiare, ho accettato che piangere non significa essere deboli, ho accettato questa mia sensibilità particolare trasformandola in un punto di forza. Avevo sempre pensato che la mia fragilità fosse una mia debolezza, Vasco mi ha fatto capire che non era così”.

Vittoria ha anche parlato dei suoi sogni, raccontando ai giovani studenti il percorso che passo dopo passo l’ha portata a conquistare il cuore di Vasco e del suo popolo: “Sono state tre – ha detto la Chiarenza – le frasi dette dal rocker che mi hanno motivato e dato il coraggio continuare a scrivere: “Se non ci credi tu per primo, non può crederci nessun altro”; “solo se parli col cuore, puoi arrivare al cuore della gente”; “solo chi sacrifica tutto, forse, ce la fa”. Viviamo in momento storico molto complicato, con poche certezze su tutti i fronti e secondo me questi ragazzi hanno bisogno di essere rassicurati, hanno, anzi abbiamo, bisogno di speranza. Ho invitato questi giovani a seguire i loro sogni, a non arrendersi, a non ascoltare le persone che in futuro cercheranno di sminuirli, ridicolizzarli o addirittura ostacolarli, perché se hanno un obiettivo devono impegnarsi al massimo e essere disposti a sacrificare tutto per raggiungerlo. La vita è una, bisogna viverla intensamente e cercare di realizzarsi… Solo così, forse, si può arrivare alla felicità”.

L’autrice ha poi spiegato, partendo da Colpa d’Alfredo (1980), passando per Vado al Massimo (1982) e Vita Spericolata (1983), concludendo poi con Sally (1996), il percorso artistico e umano di Vasco Rossi, un’artista che è stato additato per anni come rocker maledetto per via delle sue “provo-canzoni”, che non erano affatto inni alla droga, come molti sostenevano, ma inni alla VITA.

“Ho consegnato ai ragazzi – racconta Vittoria – il testo di Sally e ho chiesto loro di trovare il senso e il messaggio che Vasco voleva trasmettere con questa meravigliosa canzone. È stato emozionante vedere quanto questi studenti, nonostante la loro giovane età, abbiano colto la profondità della storia di Sally. Ci vuole una sensibilità particolare per capire le canzoni di Vasco, una sensibilità che loro hanno dimostrato di avere. Forse dovremmo riflettere tutti un po’ di più sulle grandi potenzialità che potrebbero avere questi giovani se gli offrissimo i giusti strumenti e imparassimo a ascoltarli”.

Per maggiori informazioni sul libro si può seguire la pagina Facebook “Vasco Rossi, una vita spericolata in equilibrio sopra la follia” e il profilo Instagram @vittoriachiarenza.

Mercoledì 24 aprile 2019, alle ore 17.30, presso la Pinacoteca Comunale di Corinaldo, durante l’evento Festa dei Folli dedicato alla musica, Vittoria presenterà, per la prima volta nelle Marche, la sua Vascologia.

Dagli

Organizzatori

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura