SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Commerciale Il Maestrale Senigallia - Marche Ancona

Senigallia: diffamazione durante “Chi l’ha visto?”, condannato fratello Jessica Bertolini

3 mesi con riconoscimento attenuanti e pena sospesa per parole contro Alessandro Predieri

2.951 Letture
commenti
toghe, giudici, udienza, tribunale, processo

Nella giornata di martedì 12 marzo 2019, si è celebrata, davanti al Tribunale penale di Pesaro, l’udienza conclusiva del processo di primo grado contro Simone Bertolini, accusato del reato di diffamazione continuata ed aggravata nei confronti di Alessandro Predieri, in ragione di alcune dichiarazioni rilasciate, nel 2016, nel corso di due puntate della trasmissione televisiva “Chi l’ha Visto?”.

L’imputato è stato condannato alla pena di tre mesi di reclusione (col riconoscimento delle attenuanti generiche e della pena sospesa) ed al risarcimento dei danni in favore di Alessandro Predieri, della moglie di quest’ultimo, Jessica Bertolini e di Stefano Predieri, costituitisi parte civile, rispettivamente, con gli Avv.ti Massimiliano Cornacchia, Tiziana Casali e Gilberto Gianni del Foro di Rimini.

I fatti di questo processo si inseriscono nella vicenda giudiziaria, seguita appunto dalla trasmissione “Chi l’ha Visto?”, che ha visto Alessandro Predieri imputato, in primo grado, davanti alla Corte di Assise di Ancona, la quale, per quel che riguarda le ipotesi di reato concernenti proprio l’attuale moglie, Jessica Bertolini (parte civile, contro il fratello, nel processo di Pesaro), aveva già assolto Alessandro Predieri, nel dicembre del 2018, perché il fatto non sussiste.

Avv. Gilberto Gianni Avv. Massimiliano Cornacchia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura