SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rischio idrogeologico, per Istat 10.000 abitanti Valmisa in zona di pericolosità media

La gran parte, 9.791, sono a Senigallia

2.502 Letture
commenti
Centro Mini Service Cappello Antonio - Officina approvata Mini a Senigallia
L'alluvione di Senigallia del 1976

Sono quasi 10.000 i residenti di Senigallia a rischio idrogeologico: a rivelarlo è un’indagine dell’Istat, che fornisce una statistica riferita a tutto il territorio nazionale valutando la potenziale esposizione a calamità di vario tipo (frane, alluvioni, terremoti, ecc).


Secondo l’Istituto, 9.791 dei 44.616 (al 1° gennaio 2018) senigalliesi risiedono in un’area a rischio di pericolosità idrogeologica media – cioè con un tempo di ritorno tra due eventi successivi di intensità uguale o superiore ad un valore predefinito – oscillante tra i 100 e i 200 anni.

Dati sostanzialmente già noti all’amministrazione comunale, che si è dotata di piani da attuare nei vari casi di emergenza (idrogeologica, sismica, ecc).

L’Istat rileva inoltre i seguenti dati per i Comuni della Valmisa: 891 residenti a rischio medio a Ostra, 499 a Trecastelli, 114 ad Ostra Vetere, 90 a Corinaldo, 19 ad Arcevia, 10 a Serra de’ Conti, 6 a Castelleone di Suasa, 0 a Barbara.

Nella foto una storica immagine dell’alluvione del 1976

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura