SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Sci Club Senigallia

“Capriole di partito, ecco dove la morale della libertà viene meno”

Le riflessioni di Duilio Marchetti sull'attuale quadro politico

La Camera dei Deputati, Parlamento

La libertà appartiene all’uomo ed è in funzione diretta della sua morale, della sua intelligenza e della sua onestà.

Pertanto dobbiamo rilevare una manifestazione sociale di questo elemento, il fatto che esso si ripercuote sulla vita di gruppo, sui rapporti reciproci, sulle operazioni di comunicazione e di scambio.

Occorre dunque un esame scrupoloso di coscienza per arrivare ad accorgersi come qualsiasi attività politica o pubblicistica, debbano essere coordinati e diretti da questa premessa di libertà e debbano in essa trovare i propri motivi di fiducia e di avvaloramento.

Il rinnegamento che, con il sorgere degli stati accentratori e totalitari, la dignità della persona ha subito in questi ultimi decenni, non è soltanto la conseguenza di una raggiunta sopraffazione da parte di un complesso di tendenziose minoranze, ma anche il risultato dello scadimento di un’esatta concezione di libertà ha le sue regole costituzionali da rispettare.

Ma niente impedisce all’uomo di comportarsi diversamente dall’orientamento educativo morale, di fermezza ideale, di onestà, la premessa di libertà che ti concede. Proprio in questi giorni, nel campo politico, assistiamo alle capriole di alcuni uomini di partito che sostenevano certi ideali e certi capi politici di partito, visti passare su sponde diverse.

Le motivazioni non sono comprensibili, prenotarsi per il futuro: “la poltrona”.

Ecco che la morale della libertà viene meno. A molti di noi preme sopratutto che la libertà sia chiamata ad esercitare su questi aspetti dell’esistenza collettiva e sul loro orientamento verso l’affermazione del bene della verità.

In un periodo che spiritualmente, va considerato di transizione e di sofferenza e di cui sul piano politico, è specialmente necessario un compito di ripensamento di quegli accennati concetti, la comprensione della libertà, la nobiltà del suo valore e della sua esistenza, costituiscono un caposaldo dal quale non si deve in nessun modo staccarsi.

Da

Duilio Marchetti

Commenti
Solo un commento
frulla_48
frulla_48 2019-03-04 17:06:33
Condivido questo pensiero che va applicato in tutti i campi: sociali, economici e poltici...anche se non ne vedo purtroppo una grande applicazione
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura