SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia - Centro ottico e optometrico

Torna a Senigallia a parlare di legalità e corruzione Don Luigi Ciotti

Mercoledì 27 febbraio incontro al Teatro La Fenice con il fondatore di Libera, da sempre impegnato nella lotta alla mafia

Don Luigi Ciotti a Senigallia al Caterraduno

Il viaggio di LiberaIdee continua. Dopo la giornata con Rosy Bindi già presidente della commissione parlamentare antimafia, sarà la volta dell’appuntamento con don Luigi Ciotti.

Infatti mercoledì 27 febbraio ci sarà un incontro pubblico alle ore 18 con la presenza del presidente di Libera al Teatro la Fenice. Al mattino incontro sempre alla Fenice con una parte di tutti gli studenti delle scuole superiori di Senigallia.

Don Luigi ci aiuterà a muoverci tutti un po’ di più e a creare tutti insieme quelle condizioni che permettono alla società responsabile di crescere e alle mafie e alla corruzione di non attecchire. In particolare dando continuità al nostro impegno, vivendo la condivisione con tutte le persone oneste, costruendo la corresponsabilità, così che nessuno si senta escluso dalla sua parte di responsabilità. Perché la forza delle mafie sta nella nostra indifferenza.

Ma il viaggio di Libera non termina: il manifesto di intenti redatto prima della settimana sarà la traccia da seguire nelle prossime settimane che separano dalla Giornata della memoria e dell’impegno in memoria delle vittime innocenti delle mafie che a livello regionale sarà sempre a Senigallia giovedì 21 marzo.

Il manifesto ci impegna infatti in due azioni concrete:
– la richiesta della corretta applicazione della legge regionale sulla legalità e cittadinanza responsabile n. 27 del 07/08/2017 con l’attivazione della Consulta con valenza di Osservatorio regionale sulla legalità con studi ed approfondimenti da elaborare, con il coinvolgimento attivo di tutte le organizzazioni come previsto dalla legge, a partire dal ruolo delle Università e delle organizzazioni datoriali e sindacali;
– l’attivazione di una scuola di partecipazione “Scuola Common” per sollecitare la partecipazione di cittadini monitoranti alla vita delle proprie comunità, attraverso l’uso dell’accesso agli atti pubblici per imparare a conoscere il proprio territorio, i bisogni dello stesso e provare a condividere scelte e proposte con chi amministra la cosa pubblica, in senso sempre propositivo e costruttivo per il bene comune.

Le foto: l’incontro con Rosy Bindi all’Auditorium San Rocco lunedì 25 febbraio

Rosy Bindi ospite a Senigallia per LiberaIdeeRosy Bindi ospite a Senigallia per LiberaIdeeRosy Bindi ospite a Senigallia per LiberaIdee

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura