SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Senigallia.org

Stavolta il truffato è il venditore: la Polizia invita a fare attenzione

Nell'anconetano segnalate diverse truffe nel commercio elettronico con una nuova tecnica

1.833 Letture
commenti
computer, internet, web

Una nuova tipologia di truffa che riguarda il commercio elettronico. Questa volta ad essere truffato è il venditore.

Infatti, il potenziale acquirente, interessato ad un oggetto pubblicizzato sui principali siti di e-commerce ma anche comprando direttamente dal sito del commerciante, propone di effettuare il pagamento della somma di acquisto mediante interazione personale del venditore attraverso uno sportello postamat.

Il truffatore chiede, parlando attraverso l’utenza mobile fornita all’atto dell’acquisto, di effettuare il pagamento dell’oggetto con una nuova modalità di pagamento, gratuita.

Suggerisce pertanto al venditore di inserire la propria carta di debito allo sportello, di digitare il PIN personale, quindi digitare la parola “postepay” ed un codice segreto, solitamente un codice numerico di quattro cifre, necessario per ricevere il denaro dall’acquirente.

In realtà il codice segreto altro non è che il numero di carta postepay dell’acquirente truffaldino che, in tal modo, entra in possesso della somma anziché pagarla.

E’ una nuova modalità di truffa che si sta diffondendo da qualche mese e che anche nel territorio della nostra provincia ha mietuto sei vittime solo nell’ultima settimana.

A mettere in guardia è la Questura di Ancona, che invita tutti coloro che vendono online a stare attenti.

Del fenomeno si occupano i canali di informazione della Polizia di Stato “Una vita da Social” e il portale del “Commissariatodipsonline” che gli agenti invitano a visitare per i consigli ivi contenuti.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura