SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Marco Frattini - fisioterapia e chiropratica - Senigallia, Castelvecchio di Monteporzio, Fano

Accolto ricorso Procura Ancona: Mazzoni torna in carcere, questa volta a Fermo

Il senigalliese stava scontando la sua pena detentiva ai domiciliari, presso un centro di riabilitazione di Amandola

1.633 Letture
commenti
Arresto, manette ai polsi

Venerdì 8 febbraio, i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, hanno dato esecuzione all’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere nei confronti del senigalliese Jurgen Mazzoni.

Il 12 dicembre 2017, gli agenti della Mobile e del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, al termine di una delicata e complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona, avevano provveduto ad applicare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Mazzoni, emessa dal Giudice per le Indagini preliminari di Ancona, in riferimento ad atti persecutori commessi nel periodo compreso tra novembre 2016 e agosto 2017 ai danni di una giovane di Senigallia che aveva intrapreso una relazione con lui, sulla cui natura, sentimentale o di amicizia, le versioni delle parti in causa si sono rivelate contrastanti.

Contro il provvedimento restrittivo della detenzione in carcere, la difesa di Mazzoni presentò ricorso che, il 29 novembre 2018 è stato accolto dalla Corte d’Appello di Ancona, sostituendo la misura degli arresti in carcere con quella meno grave degli arresti domiciliari, da scontare presso il Centro di riabilitazione dell’associazione San Cristoforo con sede ad Amandola (FM).

Il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona ha a sua volta presentato ricorso al Tribunale di Ancona, Sezione Riesami e Appelli, nei riguardi di quest’ultima decisione, ottenendo l’accoglimento della richiesta, vale a dire il ritorno in prigione per Mazzoni, attraverso un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere.

Nelle prime ore della mattinata dell’8 febbraio, gli stessi poliziotti della Squadra Mobile di Ancona che avevano arrestato il senigalliese nel novembre 2017 si sono presentati presso la struttura riabilitativa di Amandola: dopo le formalità di rito, Mazzoni è stato condotto presso il carcere di Fermo, a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura